Musictory Notizie Festival di Sanremo

Festival di Sanremo

  • Naomi Campbell alla prima di Sanremo 2021

    27
    Gen
    2021

    Amadeus ha scelto Naomi Campbell come co-conduttrice della prima puntata del Festival di Sanremo 2021.

    Il conduttore svela la presenza di un’altra donna sul palco del Teatro Ariston di Sanremo, oltre alla già confermata Elodie Di Patrizi. La modella scenderà la scala del teatro ligure nel primo appuntamento del 2 marzo. La notizia rimasta segretissima fino ad oggi, viene annunciata dallo stesso conduttore.

     “Questa estate ho visto un servizio in tv su lei e su quello che rappresenta al di là della moda. Lei sarà certamente la co-conduttrice della prima serata perché amo il racconto delle loro esperienze”, aveva dichiarato qualche settimana fa Amadeus, in trattativa con la modella.

    E’ poi al quotidiano La Stampa che Amadeus conferma ufficialmente che sarà lei la donna che aprirà la competizione canora.

    “La donna che aprirà il Festival di Sanremo numero 71 è Naomi Campbell. Questa estate ho visto un servizio in tv su di lei e su quello che rappresenta al di là della moda. Lei sarà certamente la co-conduttrice della prima serata perché amo il racconto delle loro esperienze”

  • Codacons contro figuranti per Sanremo “Spreco di soldi pubblici”

    26
    Gen
    2021

    Non si placano le proteste contro questo Festival Di Sanremo, ad ogni “trovata” della Rai c’è il Codacons che replica duramente. E ora nel mirino è finita (inevitabilmente) la questione dei figuranti.

    Il Codacons in seguito a questa ultima invenzione della rete ammiraglia, fatta per non lasciare senza pubblico il festival, ha presentato un esposto alla Corte dei Conti.

    “L’idea di arruolare figuranti per riempire il teatro Ariston è una follia, che potrebbe avere ripercussioni negative su più fronti, dalle casse della Rai fino alla logistica e alla sicurezza – spiega il presidente Carlo Rienzi – Un escamotage che creerebbe disparità di trattamento rispetto a tutti gli altri teatri italiani, rimasti senza pubblico a causa delle misure anti-Covid, e che rappresenterebbe uno spreco di risorse pubbliche su cui chiamiamo oggi a pronunciarsi la Corte dei Conti”.

    I figuranti “sarebbero infatti a tutti gli effetti lavoratori e dovrebbero essere pagati dalla Rai, senza tuttavia portare maggiori incassi sul fronte pubblicitario -è l’opinione del Codacons- C’è poi la questione logistica: dove alloggeranno i figuranti? E dove mangeranno? Con quali rischi sul fronte di assembramenti e contagi?”.

    Una decisione, quella della Rai “del tutto scriteriata, che non risponde ad esigenze specifiche di bilancio e non apporterà alcun valore aggiunto, incrementando solo i costi per l’azienda, i rischi di contagio e i problemi organizzativi di un Festival che, oggi più che mai, deve essere rinviato ad altra data. Non solo. Qualora si registrassero focolai di coronavirus legati all’evento, l’azienda potrebbe essere chiamata a rispondere di concorso in epidemia colposa”, conclude Rienzi.

  • Giorgia ospite a Sanremo 2021

    26
    Gen
    2021

    Giorgia Todrani ospite al Festival di Sanremo 2021. La presenza della cantante in una delle 5 puntate delle kermesse canora italiana è stata ufficializzata oggi.

    Amadeus l’ha voluta e lei ha accettato di salire sul palco del prossimo Festival, dove lei è già di casa. Nel 1995 infatti la cantante parteciò alla gara interpretando la canzone Come saprei (scritta da Eros Ramazzotti, Adelio Cogliati, Vladi Tosetto, e arrangiata da Celso Valli), con la quale conquista la vittoria e diventa la prima artista a ricevere nello stesso tempo il Premio della Critica (oggi premio Mia Martini).

    Sulla sua partecipazione a questa 71esima edizione circolano altre voci. Sembra infatti che Giorgia non sarà “da sola” sul palco del Teatro Ariston, ma potrebbe essere accompagnata da una nota collega con la quale duettare. Si tratta di Fiorella Mannoia, già nella rosa degli ospiti.

  • “Cercasi Coppie di conviventi per il pubblico di Sanremo”

    26
    Gen
    2021

    Il Festival di Sanremo cerca normalità. La rai e la direzione dell’evento lanciano uno strano appello in rete: si cercano coppie di conviventi per riempire la platea del Teatro Ariston dal 2 al 6 marzo.

    Tra le tante polemiche per la presenza del pubblico durante la kermesse, arriva la decisione. Per la 71/ma edizione del Festival di Sanremo, la Rai sta reclutando, con carattere di urgenza, coppie di figuranti conviventi (claqueur) per le cinque serate in diretta dal Teatro Ariston.

    Nell’avviso circolato si segnala che l’impegno è previsto dal 2 al 6 marzo 2021E’ fondamentale avere il requisito di convivente che permetterà di occupare due poltrone ravvicinate, distanziate dalle altre almeno di un metro, per evitare l’effetto ‘monade’. Sarà richiesta un’autodichiarazione di convivenza e inoltre sarà richiesto un tampone (rimborsato da Rai) nei giorni precedenti la prima convocazione”.

    Per la candidatura “Per chi fosse realmente disponibile e interessato si prega di inviare una mail a ufficiofigurantisanremo@rai.it con nome, cognome, numero di telefono, allegando una vostra foto recente in primo piano, frontale e senza occhiali da sole. Vi chiediamo gentilmente di ampliare anche a Vostri conoscenti questa proposta lavorativa, sempre nel rispetto dei criteri sopracitati”.

  • Elisa, Fiorella Mannoia e Giuliano Sangiorgi super ospiti al Festival di Sanremo

    25
    Gen
    2021

    Dalla conduzioni alle ospitate, inizia a delinearsi il profilo dei grandi della musica e spettacolo italiano che saliranno sul palco del Festival di Sanremo in qualità di ospiti.

    Come l’anno scorso, anche questa volta Amadeus ha deciso di fare le cose in grande e sembra aver contatto sia Elisa che Fiorella Mannoia invitandole al suo fianco durante una delle serate del Festival.

    Ma non solo.

    Sembra infatti che siano state avviate anche trattative per avere a Sanremo il leader dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi, che proprio ieri ha compiuto 42 anni. Assieme a lui ancora in “trattativa” c’è Ornella Vanoni.

  • Fiorello “Chiudo la mia carriera nel 2021 con il Festival di Sanremo”

    25
    Gen
    2021

    Fiorello e Amadeus ospiti a Che Tempo Che Fa raccontano alcuni dei progetti per il loro prossimo Festival di Sanremo insieme. La coppia dopo il successo dell’edizione passata, ha firmato un nuovo accordo con la Rai e porterà in scena lo spettacolo della 71esima edizione della kermesse canora italiana.

    Già al centro di molte polemiche, la macchina del Festival di Sanremo non si ferma. Amaudes condurrà ancora e al suo fianco, ancora, ci sarà l’amico Fiorello. Quest’ultimo ha scherzato un po’ sulla prossima conduzione, senza rivelare troppi dettagli.

    “Dobbiamo fare questo Sanremo con lo stesso spirito dell’anno scorso. Sappiamo che è difficile ma stiamo mettendo insieme uno spettacolo bello. Sarà un Sanremo diverso ma importante. Tutto quello che accadrà a Sanremo sarà nel pieno rispetto di tutte le regole sanitarie e parleremo anche della campagna vaccinale”.

    Fiorello ha scherzato sui numeri che caratterizzano questo Festival: 26 big in gara e 8 giovaniRicordiamolo che l’Ariston in quelle cinque serate sarà uno studio televisivo. Da pubblico pagante a pubblico pagato è un attimo. Avremo lo stesso pubblico di ‘C’è Posta Per Te’. Con 26 cantanti in gara più 8 giovani, Amadeus mira a stabilire un record: fare un festival continuato per cinque giorni”.

    Questo Sanremo potrebbe essere anche la chiusura della sua carriera.

    Il 2021 sarà la fine della mia carriera. Sarà il disastro totale perché Amadeus mi porterà alla rovina. Mi chiama la mattina e mi dice: ‘mettiamo tutto il pubblico in una nave’. Poi dopo due giorni mi richiama e mi dice: ‘li mettiamo tutti in una serra’. Stamattina mi chiama e mi dice: ‘pensa se prima di partire per Sanremo io mi ammalo e Sanremo lo fai tu da solo'”, ha scherzato Fiorello. E Amadeus ha confermato: “Noi stiamo molto attenti: mascherine, distanziamento, vitamine, ma non si può escludere. Stamattina gliel’ho detto: ‘pensa se qualche giorno prima dovessi essere contagiato dovresti farlo da solo’”.

  • Miriam Leone e Matilda De Angelis a Sanremo con Amadeus

    25
    Gen
    2021

    Amadeus anche per la 71esima edizione del Festival di Sanremo sarà circondato da donne. La lista delle protagoniste del suo “Sanremo bis” si allunga e si arrichisce di nomi noti del cinema italiano.

    La Rai ha confermato ufficialmente le date della manifestazione canora: il Festival si terrà dal 2 al 6 marzo e oltre alle presenze di Zlatan Ibrahimovic sul palco dell’ Ariston  ed Elodie, Amadeus ha deciso di ingaggiare per una sera la bravissima attrice Matilda De Angelis e la bellissima Miriam Leone

    Assieme a loro ci saranno probabilmente anche Diletta Leotta che potrebbe tornare sul palco come lo scorso anno, Vanessa Incontrada, l’attrice Matilde Gioli, lady Morata Alice Campello e perfino la moglie del conduttore, Giovanna Civitillo, la cui presenza è indicata da tempo senza che nessuno abbia smentito.

    Sulle date per il momento rimangono confermate quelle di marzo, dal 2 al 6, seppur qualcuno abbia valutato l’ipotesi di un ulteriore slittamento in estate. Ma su questo punto Amadeus è stato molto fermo “Chiarisco una cosa: non vorrei che  sembrasse che mi sono intestardito a fare Sanremo a tutti i costi. Lo deve volere la Rai, la discografia e la città di Sanremo. Lo dobbiamo volere tutti: o siamo compatti e lavoriamo per farlo al meglio oppure ci rivediamo nel 2022“, ha detto senza tanti giri di parole.

  • Sanremo, ultimatum di Amadeus “O lavoriamo insieme, o niente festival”

    23
    Gen
    2021

    Le polemiche sul prossimo Festival di Sanremo non sembrano arrestarsi. Contro la Rai e contro il conduttore della kermesse canora italiana si sono mossi in tantissimi, Codacons fra gli ultimi che hanno chiesto regole sempre più rigide.

    Il Festival e il Covid quest’anno non sembrano darsi tregua l’un l’altro. Questo è il motivo per cui il conduttore Amadeus ha deciso di prendere parola e dare il suo ULTIMATUM sulla questione.

    Il Festival del 2021 ci sarà?

    “Chiarisco una cosa: non vorrei che sembrasse che mi sono intestardito a fare Sanremo a tutti i costi. Lo deve volere la Rai, la discografia e la città di Sanremo. Lo dobbiamo volere tutti: o siamo compatti e lavoriamo per farlo al meglio oppure ci rivediamo nel 2022″.

    Queste le parole del conduttore Rai alla stampa, che sempre per mettere a tacere la rete ha aggiunto “La Rai è compatta, ma il fronte deve essere unito anche nei confronti di tutte le polemiche, sennò sembra il classico armiamoci e partite.”.

    Quanto alla sicurezza sanitaria del festival, al momento fissato dal 2 al 6 marzo, aggiunge “Io sono sempre stato chiaro: o Sanremo si fa in sicurezza – perché la salute viene al primo posto – oppure non si fa. Abbiamo l’esempio di Sanremo Giovani: è stato fatto in un teatro piccolo, con tanti cantanti e tecnici che si sono avvicendati sul palco. È andato tutto bene: non abbiamo avuto mezzo problema. Se il protocollo sanitario è preciso le cose si possono fare. Con Sanremo Giovani la Rai lo ha dimostrato”.

  • Codacons fa guerra al Festival di Sanremo “Pronti per chiederne la cancellazione”

    22
    Gen
    2021

    Il Festival di Sanremo continua a tenere i riflettori puntati verso di se. Mentre gli organizzatori stanno cercando in tutti i modi una soluzione per garantirne il regolare svolgimento, rispettando tutte le misure di sicurezza, ora interviene il Codacons che si mette “di traverso” allo spettacolo.

    Il Codacons è pronto a chiedere il blocco del Festival di Sanremo, e ad impugnare al Tar qualsiasi atto che autorizzi la manifestazione canora nella cittadina ligure se non saranno garantite rigorosissime misure di sicurezza per lavoratori e pubblico.

    “E’ evidente che, considerata la grave situazione di emergenza del paese, non potrà svolgersi alcun Festival se non saranno garantite in modo adeguato la sicurezza e la salute pubblica – afferma il presidente Carlo Rienzi – I cittadini italiani sono da mesi costretti a limiti e rinunce, e non è possibile consentire eccezioni in favore della Rai che rischiano di avere ripercussioni sul fronte dei contagi”.

    La gara “potrà quindi svolgersi solo a condizione che la Rai applichi misure stringenti per tutelare la sicurezza non solo di un eventuale pubblico in sala e di migliaia di lavoratori coinvolti nell’evento, ma anche di tutti i cittadini residenti a Sanremo, la cui salute sarebbe messa in serio pericolo da assembramenti e folle lungo le strade”, aggiunge Rienzi.

    In tal senso il Codacons annuncia una istanza al Prefetto di Imperia, affinché valuti “con la massima severità le misure e le soluzioni proposte dalla Rai, e si dice pronto ad impugnare al Tar qualsiasi atto che autorizzi il Festival in assenza di condizioni adeguate”.

  • Al Bano “Sanremo? Meglio rimandarlo all’estate”

    21
    Gen
    2021

    Protocolli sanitari, regole, distanziamenti, assenza di pubblico: sono queste parole delle nuove regole che il prossimo Festival di Sanremo dovrà rispettare.

    Già slittato di un mese rispetto all’abituale appuntamento di febbraio (quest’anno la kermesse si terrà dal 2 al 6 marzo), nelle ultime ore si è visto privare anche della presenza del pubblico. Una decisione necessaria hanno fatto sapere dalla pRefettura della città, per non andare incontro a drammatiche conseguenze per i presenti.

    Mentre la macchina del Festival prosegue, c’è chi avanza ipotesi di ogni tipo.

    Non ultimo è Al Bano, che sul palco del Teatro Ariston ci è salito in più occasioni e con più vesti, che ipotizza un ulteriore slittamento della gara.

    “Un bel festival non si può fare con dei protocolli sanitari. Sanremo è sempre stato un momento di grande ilarità e piena partecipazione, sia di pubblico che di artisti. Avendo a che fare con questa pandemia diventa un festival a metà e visto male e allora mi chiedo: non sarebbe meglio aspettare tempi migliori?“, sottolinea l’artista. Un’ipotesi azzardata hanno definito molti ma che, forse, potrebbe permettere alla kermesse un “più regolare” svolgimento.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui