Musictory Notizie Vasco Rossi

Vasco Rossi

  • Vasco Rossi “3 febbraio 1983, la mia seconda volta a Sanremo”

    03
    Feb
    2021

    Vita Spericolata è stato il brano rimasto nella storia del Festival di Sanremo e uno tra i più iconici della carriera di Vasco Rossi. Nel 1983 l’artista portò questo brano al Festival, firmando quell’anno la sua seconda partecipazione alla kermesse.

    L’edizione del 1983 fu vinta da Tiziana Rivale con il brano Sarà quel che sarà, seguita al secondo posto da Donatella Milani con Volevo dirti e al terzo posto da Dori Ghezzi con Margherita non lo sa.

    Ma a fare scalpore quell’anno fu Vasco Rossi, alla sua seconda ed ultima partecipazione al Festival come cantante in gara, con Vita spericolata, divenuta poi una delle sue canzoni più famose (nonostante il pessimo piazzamento nella gara: si classificò infatti al penultimo posto), che nella serata finale, in polemica con l’organizzazione, lasciò il palco mentre il suo brano era ancora in esecuzione, rivelando così al pubblico che gli artisti si stavano esibendo in playback.

    Non ci volevo più andare e non ci sarei mai tornato, se non avessi avuto ‘Vita Spericolata’ – racconta oggi l’artista – Pensai che era la canzone della mia vita e che sarebbe stato bello salire sul palco di Sanremo a cantare: ‘Voglio una vita maleducata, di quelle vite fatte, fatte così’. Ci giravo intorno da sei mesi.. cercavo un testo all’altezza della musica che mi aveva dato Tullio Ferro. Mi mancava il verso giusto, il primo. Quando è arrivato, sono impazzito dalla gioia. Ero in Sardegna. Dovevo fare un concerto, ma pioveva e quelli erano gli anni in cui, se pioveva, dovevi cancellare tutto. Mi ricordo questo campo sportivo illuminato di notte, io ero in macchina. Mi venne: ‘Voglio una vita…’ A quel punto ho capito tutto: la voglio spericolata, maleducata, la voglio vissuta…Si piazzò ultima nella classifica, ma diventò la canzone dei ragazzi come me.”.

  • 31 gennaio 2012 “Bollicine” di Vasco Rossi incoronato tra i 100 dischi migliori di sempre

    01
    Feb
    2021

    Bollicine è il sesto album in studio del cantautore italiano Vasco Rossi, uscito nel 1983. La rivista Rolling Stone lo ha inserito al primo posto tra i 100 dischi italiani più belli di sempre.

    L’album, uscito anche in versione “Picture” nel 1983, è tra i più apprezzati della discografia di Vasco. Al suo interno sono contenuti grandissimi successi:
    – Vita spericolata, presentata per la prima volta al Festival di Sanremo dello stesso anno, è rapidamente divenuta un inno generazionale
    – la canzone Bollicine, per la quale Vasco rischiò inizialmente di essere denunciato dalla Coca-Cola Company
    – il brano Una canzone per te, in duetto con Dodi Battaglia, componente dei Pooh, che è erroneamente indicato nei credits come Dodi “Battagia”.

    L’artista ricorda oggi il giorno in cui questo suo disco venne inserito nella lista dei 100 migliori album italiani secondo Rolling Stone

    “Cento dischi italiani tra i migliori di sempre selezionati da una giuria di 100 personaggi della cultura italiana,questi gli ingredienti che Rolling Stone Italia ha mixato per celebrare il suo centesimo numero,in edicola dal 31 gennaio.La speciale classifica vede al primo posto Bollicine di Vasco Rossi, seguito da La voce del Padrone di Franco Battiato, Una donna per amico di Lucio Battisti,Creuza de ma di Fabrizio De Andre’ e Lorenzo 1994 di Jovanotti.
    Bollicine di Vasco fu l’album, trasmesso a ripetizione da tutte le radio,restò il disco più venduto in Italia per l’intero anno.L’album è composto da 8 canzoni che colpiscono come bombe tutti i pilastri fondamentali dell’ordine sociale costituito: dall’intoccabile industria pubblicitaria (“Bollicine”)alla religione cristiana(“Portatemi Dio”);e,ancora, dal moralismo sessuale(“Mi Piaci Perché”)al perbenismo comportamentale (“Deviazioni”),senza nemmeno tralasciare il lato più romantico (“Una Canzone Per Te”) e nostalgico(“Ultimo Domicilio Conosciuto”)dell’anima del rock più autentico.

  • Vascstock 2004 “Gli assembra-menti Quelli bestiali!”

    01
    Feb
    2021

    Il Vascstock 2004 è stato un concerto gratuito tenuto dal cantautore Vasco Rossi il 25 settembre 2004 a Catanzaro (nel quartiere Germaneto), di fronte a 450.000 persone.

    A fronte dell’emergenza sanitaria e della cancellazione di tutti gli eventi pubblici, l’artista ricorda quegli assembra-menti “bestiali”.

    “Il concerto gratuito fu deciso da Vasco Rossi per chiudere il suo Buoni o cattivi tour. La produzione fu della Clear Channel con l’aiuto della Regione Calabria, della Provincia, del Comune e con più di 700 addetti ai lavori.
    Si svolse nella localià di Germaneto, a pochi chilometri da Catanzaro, in una vasta area verde di 100 000 metri quadrati dove fu allestito un palco di ben 60 metri di larghezza. La sera del concerto ci fu un forte acquazzone che non riuscì a fermare gli oltre 450 000 mila fan giunti da tutti Italia per assistere a questo evento che le testate giornalistiche avevano definito il “Woodstock del Sud”, poi ribattezzato da Vasco come “Vascstock”.

  • 29 gennaio 1982, Vasco Rossi “A Sanremo sono andato per scandalizzare”

    29
    Gen
    2021

    Vado Al Massimo è un singolo di Vasco Rossi, uno dei brani più famosi della discografica quarantennale del grande cantautore italiano. La canzone venne presentata al Festival di Sanremo del 1982 classificandosi al quarto posto.

    A quasi 40 anni di distanza da quel festival, che si svolse dal 28 al 30 gennaio, l’artista ricorda “Sono andato a Sanremo per scandalizzare”.

    L’edizione 1982 vide l’esordio come interpreti di due artisti che nel prosieguo del decennio conobbero il grande successo, Vasco Rossi con Vado al massimo, classificatosi alla finale pur non raggiungendo il podio, e Zucchero, in gara con Una notte che vola via, che non passò le eliminatorie.

    Oggi l’artista ricorda quel festival dove si presentò come esordiente.

    “Con ‘Vado al massimo’ nella mia testa ero come Fred Buscaglione o come Antoine che cantava “tu sei bello e ti tirano le pietre”: da piccolo lo vedevo sempre il festival e avevo in mente quei personaggi.
    Comincio a cantare “Vado al massimo” poi prendo il microfono dall’asta e vado verso le prime file per fare un po’ di scena. Intanto pensavo “adesso come faccio?” perché un conto è se per rimetterlo a posto fai “tac” come nei film ma se sbagli e stai lì che non riesci a infilarlo nel buco che figura fai? Allora ho detto “va beh, me lo infilo in tasca e poi lo do a quello che viene dopo di me”. Solo che il filo era troppo corto, vola via il microfono e io che avevo imparato che sul palco se fai una cappella devi fare finta di niente, non mi giro. Intanto sento una gran botta e delle voci che urlano “tu sei matto!”
    …Mi sembravano tutti in un altro viaggio. Io andavo lì per colpire duro, mica per vincere… a me della gara non importava niente. Comunque l’obiettivo era raggiunto: la canzone era ironica e provocatoria, avevo scandalizzato i perbenisti…e quelli che guardavano il festival per divertirsi come facevo io, avevano avuto la loro bella soddisfazione.

  • Top ascolti settimana, Vasco Rossi e Ligabue in vetta

    22
    Gen
    2021

    EarOne ha stilato la nuova classifica relativa ai brani più ascoltati nelle radio italiane. Pochi cambiamenti dalla settimana precedente, con sia Vasco Rossi che Ligabue che conservano le loro posizioni.

    In vetta c’è il singolo Una canzone d’amore buttata via, il primo brano di Vasco Rossi del 2021 e in generale il primo brano di quest’anno. Al secondo posto si inseriscono Takagi & Ketra con il singolo Venere e Marte, registrato con Marco Mengoni e Frah Quintale. Terzo posto riconfermato per Ligabue con la sua Volente o Nolente assieme ad Elisa, uno dei brani inediti del suo ultimo disco 7+7.

    A seguire in quarta posizione ci sono i Pinguini Tattici Nucleari con Scooby Doo, poi ancora i Boomdabash con Don’t Worry.

    New entry Emma e Alessandra Amoroso con il loro nuovo singolo insieme Pezzo di cuore, che si inseriscono alla sesta posizione di questa classifica settimanale.

    Settimo posto per Ghali con Mille Pare (Bad Times), ottavo posto per Negramaro con Contatto, nono posto per Samuel & Colapesce con Cocoricò.

    Chiude la TOP10 di questa settimana il singolo Baby di Sfera Ebbasta assieme a J Balvin.

  • Takagi e Ketra “Sognando Vasco Rossi”

    19
    Gen
    2021

    Numerosi tormentoni sulle spalle, diverse importanti collaborazioni nello loro curriculum e ora un grande sogno: lavorare fianco a fianco con Vasco Rossi.

    Il duo composto da Takagi e Ketra, reduce in queste settimane da un nuovo brano Venere e Marte con Marco Mengoni e Frah Quintale, guarda già al futuro: per la coppia che ha riempito le radio italiane delle ultime este con alcuni dei brani di maggior successo, sarebbe arrivato il momento di sognare davvero in grande.

    “Ci piacerebbe passare del tempo in studio con il signor Vasco Rossi – raccontano durante l’intervista a Radio Italia – È un nostro sogno, ma non per forza ci dobbiamo fare una canzone: basta fare due chiacchiere e prendere una birra insieme. Dai, Vasco!”.

    Chissà che il loro sogno non si possa avverare, visto che le carte per il successo le hanno. La coppia infatti con l’ultimo singolo ha scalato le classifiche nazionali arrivando in vetta “Finire per 6 anni al primo posto della classifica, grazie anche a tutti gli interpreti di queste canzoni, ci sorprende ancora. Noi non ci aspettiamo tantissimo dai nostri brani: li facciamo come facevamo il primo tanti anni fa, alla nostra maniera e vedere il pop italiano in modo un po’ più internazionale”.

  • “Una canzone d’amore buttata via” di Vasco Rossi il brano più ascoltato della prima settimana del 2021

    08
    Gen
    2021

    Vasco Rossi porta a casa un altro successo. Il suo nuovo singolo uscito allo scoccare della mezzanotte del 1° gennaio 2021 è il più ascoltato della settimana. Un altro piccolo successo con cui l’artista firma il suo “Buon inizio anno”.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Vasco Rossi “Il mio nuovo disco a novembre”

    07
    Gen
    2021

    Dopo aver iniziato l’anno in modo spettacolare con il brano Una canzone d’amore buttata via, schizzata subito in testa a tutte le classifiche, Vasco Rossi annuncia l’attesissimo album di inediti.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Vasco Rossi, inizio 2021 con il botto: il nuovo singolo primo ovunque

    05
    Gen
    2021

    La nuova canzone di Vasco Rossi racconta l’amore. Il brano dal titolo Una canzone d’amore buttata via è il primo regalo del Kom (e di tutto il settore musicale italiano) di questo 2021.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Vasco Rossi a Bologna per il video del nuovo singolo

    25
    Nov
    2020

    Ha scelto Bologna e Piazza MaggioreVasco Rossi, per girare il video del suo nuovo singolo in uscita il prossimo primo gennaio.

    Leggi tutto l’ articolo »

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui