Mariah Carey annuncia la sua autobiografia ufficiale

13
Lug
2020
Pubblicato da:

Mariah Carey si racconta, a trent’anni dall’uscita dei negozi del suo album d’esordio, dal titolo eponimo (quello contenente le hit “Vision of love”, “Love takes time”, “Someday” e “I don’t wanna cry”), in un libro.

La cantante per la prima volta parla di sè e annuncia la sua prima autobiografia ufficiale. È l’ultima vera diva della musica pop: voce strepitosa, 200 milioni di dischi venduti, 5 Grammy e innumerevoli successi, sempre in vetta alle classifiche di tutto il mondo. Fisico hot e mise super sexy (cambia decisamente look dopo il divorzio da Tony Mottola), diva capricciosa ed esigente, protagonista di momenti difficili e successi esaltanti, sia nella vita professionale che in quella personale, fra eccessi, pettegolezzi e polemiche.

Il libro, che è una vera e propria raccolta di memorie della cantante, è stato scritto in collaborazione con l’autrice Michaela Angela Davis.

Mi ci è voluta una vita per avere il coraggio e la chiarezza per scrivere la mia biografia. Voglio raccontare la storia dei momenti, degli alti e bassi, dei trionfi e dei traumi, delle sconfitte e dei sogni, che hanno contribuito a rendermi la persona che sono oggi” racconta la cantante, che aggiunge “Questo libro è composto dalle mie memorie, le mie disavventure, le mie difficoltà, la mia sopravvivenza e le mie canzoni. Senza filtri. Scriverlo è stato incredibilmente difficile, umile e terapeutico. La mia sincera speranza è che possa spingervi verso una nuova comprensione, non solo su di me, ma anche sulla resilienza dello spirito umano“.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

The Meaning of Mariah Carey 🦋 Out Sept 29 🦋 Pre-order: smarturl.it/TheMeaningOfMariah

Un post condiviso da Mariah Carey (@mariahcarey) in data:

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui