Maneskin, gli italiani più ascoltati al mondo: nuova pioggia di certificazioni

Maneskin, gli italiani più ascoltati al mondo: nuova pioggia di certificazioni

22
Giu
2021
Pubblicato da:

I Måneskin inarrestabili nelle classifiche di tutto il mondo, aggiungono due nuovi risultati in Italia con “ZITTI E BUONI” certificato triplo disco di Platino e “VENT’ANNI” doppio disco di Platino. Un nuovo importante riconoscimento che arriva insieme alla storica #7 posizione di “I WANNA BE YOUR SLAVE” nella Uk Singles Chart.

Con oltre 22 milioni di ascoltatori su Spotify nell’ultimo mese i Måneskin sono gli artisti italiani più ascoltati al mondo.

Damiano, Victoria, Thomas e Ethan con la loro energia hanno trasmesso in modo diretto il loro messaggio di libertà e voglia di lasciare il segno, e questi nuovi riconoscimenti vanno ad aggiungersi ai risultati straordinari che in poche settimane stanno raggiungendo dovunque.

Dopo la vittoria memorabile all’Eurovision Song Contest 2021, “ZITTI E BUONI”, che conta oltre 170 milioni di streaming, viene certificato oggi triplo disco di Platino, assieme al singolo “VENT’ANNI” che ottiene il doppio disco di Platino. Ma non si tratta degli unici successi ottenuti dai brani contenuti nel nuovo album “Teatro d’ira – Vol. I”, già disco di platino e più di 400 milioni di streaming), uscito il 19 marzo: “I WANNA BE YOUR SLAVE” (disco d’oro e 100 milioni di streaming) si posiziona infatti #7 nella Uk Singles Chart, incoronando i Måneskin come la prima band italiana ad essere inserita nella Top Ten britannica.

“I WANNA BE YOUR SLAVE” e “ZITTI E BUONI” hanno raggiunto rispettivamente le posizioni #1 e #2 della Viral 50 USA di Spotify, sono inoltre presenti nelle Top 50 di Spotify di più di 46 Paesi e nella Top 50 Global di Shazam, con anche il brano “Beggin’”.

Un trionfo meritato che si tramuterà in un tour eccezionale che li vedrà nell’estate 2021 e 2022 sui palchi dei più importanti Festival europei a fianco dei grandi nomi della musica mondiale. Le prime date (calendario in aggiornamento) si terranno al Rock For People di Praga (Repubblica Ceca, venerdì 13 agosto 2021), all’Open’er Park di Gdynia (Polonia, giovedì 19 agosto 2021), al Paaspop Festival di Schijndel (Olanda, sabato 4 settembre 2021) e al Novarock Pilot Festival di Vienna (Austria, sabato 11 settembre 2021). Già annunciate anche alcune tappe europee del 2022, con il Rock Am Ring di Nurburgring e il Rock Im Park di Zeppelinfeld (in Germania, rispettivamente sabato 4 e domenica 5 giugno 2022) e il Tons of Rock di Haiden (in Norvegia, venerdì 24 giugno 2022).

Oltre a riabbracciare l’amato pubblico internazionale che li acclama a gran voce, i Måneskin si esibiranno per la prima volta nei principali palazzetti italiani con un tour di 13 date (organizzato e prodotto da Vivo Concerti) che ha venduto oltre 100mila biglietti e già collezionato sei concerti sold out, previsti per quest’inverno e la prossima primavera nei palasport di Roma (martedì 14 e mercoledì 15 dicembre 2021 al Palazzo dello Sport), Milano (sabato 18 e domenica 19 dicembre al Mediolanum Forum), Napoli (sabato 26 marzo 2022 al PalaPartenope) e Firenze (giovedì 31 marzo al Nelson Mandela Forum), a cui si sono aggiunte nuove date, previste rispettivamente per martedì 22 marzo a Milano, domenica 27 marzo a Napoli e venerdì 1 aprile a Firenze. La tournée farà poi tappa domenica 20 marzo all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO), domenica 3 aprile al Pala Alpitour di Torino, venerdì 8 aprile al PalaFlorio di Bari e si concluderà nell’iconica Arena di Verona sabato 23 aprile 2022. Questo sarà un live evento che vedrà i Måneskin aprire la stagione dei grandi concerti 2022 dell’Arena.

In scaletta i brani tratti dall’album “Teatro d’ira – Vol. I”, il primo volume di un progetto più ampio che si svilupperà nel corso dell’anno e che racconterà in tempo quasi reale gli sviluppi creativi della band. Non mancherà il brano dei record: “ZITTI E BUONI” – canzone più ascoltata al mondo su Spotify fra i brani in gara all’Eurovision tra marzo e maggio 2021 – che ha segnato un record straordinario su Spotify, diventando il primo brano italiano con più stream di sempre con quasi 4 milioni di ascolti in 24 ore nella global chart. Per la prima volta in assoluto un brano italiano entra nella Top 10 Globale al #9 posto (più alta nuova entrata), oltre a essere ai primi posti delle classifiche di tutta Europa.

Un disco tutto suonato, crudo, contemporaneo, capace di rappresentare lo stile e il sound della band che live troverà la sua dimensione perfetta. Arrivato a distanza di due anni dalla pubblicazione de “Il ballo della vita”, doppio disco di platino“Teatro d’ira – Vol. I” ha conquistato la posizione #6 nella Top 10 Global Album Debuts di Spotify, dopo aver debuttato in posizione #1 nella classifica album FIMI/Gfk e #1 nella classifica dei vinili più venduti ad una settimana dall’uscita.

Con 22 dischi di platino e 6 dischi d’oro (secondo FIMI/GfK) i Måneskin – pronti a ripartire per i live – aggiungono un tassello importante al loro percorso artistico e un riconoscimento internazionale con l’indimenticabile vittoria a Eurovision, rimettendo la musica italiana al centro attraverso il loro stile: una grande soddisfazione che il gruppo porta a casa senza scendere a compromessi e che condividerà live insieme al pubblico in Italia e in Europa.