Il dopo Vasco: lamentele in rete da parte degli utenti per una situazione mal gestita

Il dopo Vasco: lamentele in rete da parte degli utenti per una situazione mal gestita

03
Lug
2017
Pubblicato da:

Al termine del concerto l’entusiasmo di tutti i partecipanti, incluso Vasco Rossi, era lo stesso: 220mila persone hanno acclamato e festeggiato nel miglior modo possibile il proprio idolo, ma una volta che il palco si è chiuso sono iniziati i problemi.

Sarà ricordato positivamente questo concerto: per i suoi numeri, per la spettacolarità delle scene, per la perfetta gestione dei flussi di persone che da qualche settimana a questa parte avevano invaso la città di Modena, ma forse al dopo concerto non era stato pensato abbastanza attentamente.

Due giorni dopo che si è chiuso il concerto dell’anno, ecco che vengono a galla i problemi e le lamentele degli utenti, di tutti i coloro che erano li sotto al palco e si sono ritrovati ad affrontare ore di disagi: come uscire dall’area del concerto, come trovare un mezzo per tornare a casa ecc. Un problema grandissimo infatti per tutti presenti, erano i mezzi di trasporto: i treni (che dovevano esserci ogni 15 minuti) non sono riusciti a gestire in modo adeguato la grande quantità di persone e ci sono subito state piogge di lamentele.

In particolare ecco quello che scrive un’utente sulla fanpage dedicata all’artista, pensiero che viene condiviso da molti altri che hanno commentato il post e confermano quando dichiarato sopra.

Nessuno parla dell’organizzazione treni fine concerto? PESSIMA, sono ancora sconvolta!!! ho dovuto assistere a una situazione assurda e disagiata…tutti rimasti bloccati in mezzo alle strade a dormire sui marciapiedi al freddo, senza coperte senza acqua, senza sapere notizie, perchè le forze dell’ordine dovevano far defluire la gente verso i rispettivi treni che dovevano esserci ogni 15 minuti ma che in realtà nn si sapeva bene se effettivamente c’erano… file asfissianti x la stazione dalla fine concerto fino alle 6 di stamattina, quando la protezione si é degnata di portare acqua e snack e frutta almeno x i bambini… io avevo con me mia figlia di 11 anni che ha assistito a tutta la situazione è si é sentita pure male perchè spintonata in mezzo alla ressa di gente che spingeva giustamente x andare a casa, rimasta poi stesa x terra a dormire senza coperte fino alle 4 ed é rimasta sconvolta… ho visto le forze dell’ordine tenerci bloccati di la dalle transenne senza darci spiegazioni perchè anche loro nn sapevano bene la situazione, nn hanno neanche fatto passare x andare in un bar al caldo, perchè transennato, donne incinta e bambini di 3/4/5 anni, mi si é spezzato il cuore, inoltre ci siamo sentiti anche dire in faccia dalle forze dell’ordine parole assurde. ROBA FUORI DI TESTA, gente che rassegnata dormiva in mezzo alla strada, sembrava di essere in un film allucinante…riguardo anche al SINDACO e all’organizzazione e ve ne siete fregati di noi, nn siete stati in grado di GESTIRE tutto l’afflusso di gente venuta da tutta Italia con i treni, peccato che era stato proprio consigliato di nn prendere le macchine ma di prendere i treni perchè più agevoli visto che c’erano questi treni speciali tutt’a la notte…mah, la chiudo qua perchè mi viene ancora da piangere a ripensarci, siamo arrivati a casa stamattina alle 8:00 a Cesena a solo 2 ore di treno da Modena, nn oso pensare a chi doveva arrivare al sud e al nord..”.