Accusa di Plagio contro Miley Cyrus per “We Can’t stop”

15
Mar
2018
Pubblicato da:

Nuova accusa di plagio contro la cantante Miley Cyrus, la cui canzone We Can’t Stop sarebbe troppo simile ad un brano di un musicista giamaicano pubblicato molti anni prima.

Il singolo contenuto nell’album Bangerz del 2013 sarebbe molto simile, per testo e audio, al brano di Flourgon (Michael May) del 1988 dal titolo We Run Things. A lanciare questa bomba mediatica sarebbe stata l’agenzia stampa Reuters, secondo la quale i due brani avrebbero alcune affinità stilistiche.

Si fanno quindi avanti gli avvocati del musicista giamaicano che sostengono come We Can’t Stop contenga melodie e ritmo estremamente similari con il brano di Flourgon, e soprattutto una certa affinità “di linguaggio creativo che trasmette il tema dell’auto-affermazione e dell’autostima” come scrivono in una nota.

La richiesta verso la cantante, citata in giudizio assieme anche ai manager di RCA e Sony Music, sarebbe per un risarcimento di 300 milioni di dollari, oltre che lo stop alla possibilità di fruizione, vendita ed esecuzione del brano.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui