Pino Daniele: quarant’anni di musica (video)

05
Gen
2015
Pubblicato da:

E’ venuto a mancare questa notte per un infarto, ma Pino Daniele vivrà per sempre nei cuori di chi l’ha amato con le sue canzoni e la sua semplicità. Può sembrare grande retorica ricca di banalità, ma non c’è niente di più vero. Ripercorreremo ora la storia del grande cantautore napoletano, nato a Napoli il 19 marzo del 1955.

Il primo album di Pino Daniele è “Terra Mia“, pubblicato nel 1977 e arricchito principalmente da due brani importanti, entrambi saturi di un amore profondo per la propria terra. Il primo, omonimo del disco, recita queste parole: “Comm’è triste, comm’è amaro stà assettato e guardà’ tutt’e ccose, tutt’è parole ca niente pònno fa’. Si m’accir agg’jettato chellu ppoco ‘e libertà ca sta’ terra e chesta gente ‘nu juorno m’adda da’”. Il secondo è un brano che farà il giro del mondo in quanto a qualità e delicatezza, e farà conoscere a tutti Pino e la sua grande passione per il capoluogo partenopeo: “Napule E’“.

Il 1979 è il momento dell’album “Pino Daniele“, con successi come “Basta ‘Na Jurnata ‘E Sole“, “Putesse Essere Allero” e la tristissima “E Cerca ‘E Me Capì“. La canzone che però sicuramente caratterizza quest’album, pieno di rabbia contro la politica e chi vuole limitare la libertà degli individui è “Je So’ Pazzo“.

Nero A Metà” del 1980 segna un po’ una svolta per il tipo di musica e il contenuto dei testi. In questo progetto musicale troviamo gioielli di valore inestimabile come “A Me Me Piace ‘O Blues” e “Quanno Chiove“.

Negli album degli anni successivi Pino Daniele ci propone “Yes I Know My Way“, simbolo del suo particolarissimo blues unito a tradizione napoletana e inclinazione americana. E ancora: “Annare’“, “Lazzari Felici“,”Vita Mia“, “Gesù Gesù“, fino ad arrivare al capolavoro della musica italiana “Quando“, pubblicata nel 1991 e colonna sonora del film “Pensavo fosse amore… invece era un calesse”, diretto e interpretato da Massimo Troisi, grande amico del cantautore.

Il 1993, con l’album “Che Dio Ti Benedica” arrivano altre hit di grande valore: oltre al brano omonimo del disco ci sono infatti “Mal Di Te“, “Un Angelo Vero” e “Allora Si“. E’ difficile scegliere uno solo di questi quattro brani da proporvi come video, quindi abbiamo ben pensato di mostrarvene almeno due:

Sono arrivati gli anni “maturi” per Pino Daniele. Da adesso il cantautore napoletano sfornerà un successo dopo un altro, inarrestabile. Nel 1995 ci regala “Io Per Lei“, “Bambina“, “Anima” e “Se Mi Vuoi” feat. Irene Grandi, tutte contenute nell’album “Non Calpestare I Fiori Nel Deserto“. Impossibile scegliere quale sia la più bella, ve ne proponiamo tre:

Arriviamo al 1997 con successi come “Dubbi Non Ho“, “Amici Come Prima“, “Stare Bene A Metà” e soprattutto l’amatissima “Che Male C’é“, che farà innamorare  tutti. Ci costa tanto escludere le altre tre, ma è proprio questo meraviglioso inno all’amore che merita di essere ricordato:

Verso la fine degli anni ’90 impossibile non citare “Resta… Resta Cu’Mme’“, “Neve Al Sole” e “Mareluna“. In questi anni Pino Daniele divorzia con Dorina Giangrande, da cui ha avuto due figli (Alessandro e Cristina), e si risposa con Fabiola Sciabbarrasi, dalla quale ha avuto Sara (cui è dedicata la canzone omonima contenuta nell’album “Medina” del 2001), Sofia (alla quale ha dedicato il brano “Sofia Sulle Note” nell’album “Passi D’Autore” del 2004) e Francesco.

Vento Di Passione” forse è il brano più triste e malinconico mai scritto dall’autore.  Il 9 gennaio 2008 si riunisce ai vecchi amici De Piscopo, Senese, Esposito, Amoruso e Zurzolo, in nome di una sorta di rifondazione, a distanza di anni, del “Neapolitan Power”. Con tale formazione realizza un triplo CD con quarantacinque brani, tra vecchi successi riarrangiati, versioni originali e alcuni inediti. Il lavoro si intitolerà, simbolicamente “Ricomincio Da 30“, a significare trent’anni ininterrotti di carriera musicale, ma anche un omaggio all’amico Massimo Troisi (che nel 1981 aveva debuttato come cineasta con il film “Ricomincio Da Tre”, per cui Pino Daniele aveva composto le musiche).

L’ultimo album di inediti pubblicato da Pino Daniele è “La Grande Madre” del 2012, mentre l’ultimo singolo rilasciato ci risulta essere “Non Si Torna Indietro” del 2013. Per quanto riguarda invece l’ultima apparizione televisiva del grande cantautore, andiamo indietro di molto poco: il 31 dicembre 2014 si è esibito a Courmayeur prendendo parte al programma televisivo L’anno che verrà. Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio 2015, presso la sua casa in Toscana, Pino Daniele viene colto da infarto, e viene ricoverato d’urgenza presso l’ospedale Sant’Eugenio di Roma, dove muore poche ore più tardi.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui