Pink e figli a spasso al Memoriale dell’Olocausto. Rabbia in rete “Non è un posto dove giocare”

15
Lug
2019
Pubblicato da:

Un’immagine che potrebbe apparire stonata e completamente priva di rispetto per gli eventi storici che il luogo rappresenta: la cantante Pink è stata in vacanza con i figli a Berlino, portando i bambini in un luogo storico.

A spasso tra il Monumento che ricorda lo sterminio di milioni di ebrei e che ha poi ispirato storie e film, la cantante ha pubblicato alcune foto sui social, in particolare una dove si vedono William e Jameson correre nel mezzo dell’installazione. Una foto che non è affatto piaciuta alla rete, dove migliaia di utenti si sono detti indignati per tale leggerezza e l’assoluta mancanza di rispetto della donna nei confronti della storia.

Come tutta risposta, nella didascalia che accompagna l’immagine, Pink ha difeso non solo il suo diritto a pubblicare la foto, ma anche il fatto stesso di aver testimoniato dell’allegria dei due figli che scorrazzavano liberi “Per tutti i commenti: questi due bambini sono ebrei, così come lo sono io e tutta la mia famiglia da parte di mia madre. Le persone che costruirono questo luogo credevano nei bambini che dovevano essere bambini, e per me questa è una celebrazione della vita dopo la morte. Per favore, tenete il vostro odio e i vostri giudizi per voi”.

Anche Carey Hart, il marito di Pink, ha condiviso su Instagram una foto di lei e loro bambini scattata nel luogo. “Il Memoriale dell’Olocausto è un triste ricordo di ciò che è accaduto. Mia moglie è mezza ebrea (mia suocera lo è al 100%) e i miei figli lo sono per 1/4. È spaventoso pensare a cosa gli poteva succedere in quegli anni”, scrive il pilota.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui