Nick Carter chiede scusa alle fan dopo l’arresto: “Mi dispiace, non sono perfetto”

26
Gen
2016
Pubblicato da:

Una decina di giorni fa il cantante Nick Carter (che nonostante i suoi 35 anni ha lasciato ancora nelle menti di tutti la sua immagine da angioletto col caschetto biondo così come appariva quando militava nei Backstreet Boys), fu arrestato per rissa e aggressione.

Stando ai racconti della polizia, Nick si era presentato in un club a Key West, in Florida, completamente ubriaco e aveva scatenato una rissa senza apparente motivo, picchiando personalmente un dipendente del locale e il buttafuori.

Adesso che la salata cauzione per la scarcerazione è stata pagata e che tutto sembra risolto, il cantante ha deciso di scusarsi su Twitter con le proprie fan, scrivendo: “Sono un essere umano e, a volte, può esserci una lotta per bilanciare uno stile di vita sano. Non sono perfetto e per questo mi dispiace”. In un tweet successivo, poi, specificava: “Quando cadiamo dobbiamo alzarci e continuare a camminare. Spero rimaniate al mio fianco e continuiate a camminare con me”.

Inutile dire che i suoi messaggi hanno avuto buon riscontro, ottenendo milioni di likes e condivisioni. Ad ogni modo Nick ha tutt’altro per la testa, al  momento: a breve, infatti, la moglie Lauren Kitt (sposata nel 2014) lo renderà padre per la prima volta e forse per Nick sarà l’occasione giusta per mettere finalmente la testa a posto.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui