Jovanotti risponde alle critiche “Abbiamo commesso degli errori, ma recuperiamo”

09
Lug
2019
Pubblicato da:

Al centro di pesanti critiche sull’organizzazione, il Jova Beach Party ammette le sue colpe. A parlare in prima persona è proprio il protagonista, Jovanotti, che spiega cosa sia accaduto e promette miglioramenti per i prossimi eventi.

“E’ stata una figata, ma qualcosa non ha funzionato”. L’ammissione di colpe di Lorenzo Cherubini arriva alla vigilia dell’appuntamento di Rimini dove da giorni il suo staff sta lavorando all’allestimento dell’area. Contro gli organizzatori numerose polemiche per i token, il cibo, il bere e tanto altro ancora.

“Ho chiesto a chi organizza le cose logistiche di migliorare già a Rimini ciò che non ha funzionato (troppe file ai bagni e ai truckfood e cibo e drink esauriti troppo presto, distribuzione token e altre cose da sistemare).”.

Queste le parole di Jovanotti sui social, dove continua “La parte del recupero plastica (che verrà riciclata al 100%) e rifiuti invece ha funzionato grazie alle forze coinvolte e ai volontari ma soprattutto grazie a voi, a tutti quelli che davvero hanno vissuto lo spirito della festa nel modo in cui ci siamo detti da mesi. Quando si dice che gli italiani sono ‘menefreghisti’ io rispondo ‘parla per te!’ perché io ho tutta un’altra versione dei fatti, e questa generalizzazione è sbagliata e pericolosa”. 

Per il concerto di Rimini potrebbero già cambiare le cose Ho chiesto a chi organizza di migliorare la logistica”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui