“Ho la malattia di Lyme”, Justin Bieber spiega il suo momento difficile

09
Gen
2020
Pubblicato da:

Il cantante canadese Justin Bieber ha rivelato in un post su Instagram di soffrire della malattia di Lyme.

Quella di Lyme è una malattia di origine batterica che infetta le zecche, che poi la trasmettono a esseri umani e animali, e che può avere esiti invalidanti. Per il New York Times si tratta della “la malattia infettiva che si diffonde più rapidamente nel mondo dopo l’AIDS”. 

“Ho vissuto un paio di anni difficili, ho la malattia di Lyme”, ammette, affidando a Instagram il suo sfogo e il racconto del suo difficile momento dovuto a un’infezione cronica trasmessa dalle zeccheMolte persone continuavano a dire che sembravo una merda, che ero sotto effetto di metanfetamine, ma non si sono rese conto che stavo male: recentemente mi è stata diagnosticata la malattia di Lyme e anche una mononucleosi cronica che ha colpito la mia pelle, le funzioni del cervello e la mia salute in generale”. 

Ai suoi 124 milioni di follower ha comunque promesso che “tornerà e più in forma di prima”. Della sua malattia, ha annunciato, parlerà anche in una serie di documentari che metterà a breve sul suo canale YouTube.

 “Quando la malattia viene riconosciuta nella fase iniziale guarisce quasi sempre con una terapia a base di antibiotico specifico. Se cronicizzata però può portare complicazioni a carico della cute, le articolazioni, l’apparato nervoso e piu’ raramente, cuore e sistema immunitario”, spiegano gli esperti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Trieste. E aggiungono: “Non pochi, soprattutto tra i bambini, sono gli episodi di paralisi facciale”. Secondo gli esperti di malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanita’ (Iss) “su questa malattia c’è poca informazione e spesso la diagnosi rischia di arrivare in ritardo”. 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui