Emis Killa contro i colleghi “Piagnucolano, mentre chi ha davvero bisogno sono i tecnici”

29
Ott
2020
Pubblicato da:

Emis Killa interviene sulla questione della crisi del mondo dello spettacolo, ma la sua riflessione non riguarda direttamente il nuovo DPCM ma gli atteggiamenti assunti da moltissimi colleghi. L’artista infatti attacca duramente certi atteggiamenti. Il rapper dice la sua, con una particolare attenzione rivolta al settore operaio dello spettacolo e agli artisti emergenti.

“Chi ha bisogno di aiuti dallo stato anche nella musica è la fascia operaia: i tecnici che montano i palchi, gli addetti alle luci, i musicisti che non hanno avuto la fortuna di essersi sistemati del tutto ecc. Vedere colleghi del mio livello che piagnucolano mi pare fuori luogo”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Non vedo l’ora di tornare a far musica dal vivo.

Un post condiviso da Emis Killa 🇮🇹 👑 (@emiskilla) in data:

Il rapper attacca quindi quei colleghi che in questo periodo non hanno fatto altro che piagnucolare e piangersi addosso. In questo caso lo Stato, sostiene sempre Emis, dovrebbe correre in soccorso su tutti coloro che vivono fisicamente gli eventi, che li garantiscono con il loro sforzo fisico e con il loro tempo, e che molto spesso sono invisibili.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui