Elodie in rosso a Sanremo parla della sua vita “Non ho mai smesso di sognare”

Elodie in rosso a Sanremo parla della sua vita “Non ho mai smesso di sognare”

04
Mar
2021
Pubblicato da:

Prima presentatrice, poi pop star e ballerina protagonista di un medley esplosivo, poi, all’una e un quarto di notte, è arrivato il monologo per Elodie: un’escalation per la co-conduttrice della seconda serata del Festival di Sanremo 2021 che ha toccato temi molto personali e ripercorso la sua crescita artistica.

Elodie si è messa a nudo sul palco dell’Ariston e ha raccontato la sua vita difficile fino a quando ha incontrato il pianista jazz che le ha dato una possibilità e soprattutto le ha insegnato che “tutti ci meritiamo un momento importante nella nostra vita”.

“Vengo da un quartiere di periferia di Roma, una borgata, un quartiere difficile. Non avevamo l’acqua calda, i soldi per le bollette. Non ho preso la patente, non ho studiato canto.”

Fin da bambina volevo fare questo mestiere, era il mio sogno, ma non mi sentivo all’altezza, non mi piaceva la mia voce, non ho finito il liceo, non ho preso la patente, non ho studiato canto. Ho sbagliato. Ma è difficile in certi contesti focalizzarsi su quello che vuoi essere da grande. A 20 anni avevo deciso che la musica era già finita per me, poi ho conosciuto il pianista jazz Mauro Tre”, ha spiegato ancora la cantante romana. “Ho imparato ad avere coraggio di fare le cose. Probabilmente non sono all’altezza di questo palco, ma essere all’altezza non è più un mio problema”, ha concluso Elodie visibilmente commossa.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui