Concerto deserto per Elisa al Colosseo “La mia voce per la Siria”

Concerto deserto per Elisa al Colosseo “La mia voce per la Siria”

16
Mar
2021
Pubblicato da:

Il Colosseo deserto, le note e le parole del brano Promettimi che squarciano il silenzio e sembrano voler strappare una promessa ad un’opinione pubblica troppo spesso assente: quella di non dimenticare i bambini della Siria, di non voltarsi dall’altra parte di fronte alle conseguenze della guerra sulla loro vita e sul loro futuro.

A 10 anni dall’inizio del conflitto, la cantante e Ambasciatrice di Save The Children Elisa si è esibita in un evento a porte chiuse domenica 14 marzo su concessione del Ministero della Cultura – Parco archeologico del Colosseo. L’iniziativa sarà trasmessa sulla pagina Facebook di Save The Children alle 18 di oggi. “Ogni attività”, afferma Save The Children, “si è svolta nel pieno rispetto delle normative per il contenimento della pandemia”.

Il messaggio della cantante “Chiedo una promessa alla comunità internazionale: quella di adoperarsi in ogni modo perché l’orribile guerra in Siria finisca prestissimo e i bambini non vengano mai più ignorati da un mondo indifferente” che poi aggiunge “15 MARZO 2011 – 15 MARZO 2021: 10 ANNI DI GUERRA IN SIRIA – Un tempo senza fine che sta distruggendo il futuro di un’intera generazione di bambine e bambini, che nella loro vita non hanno conosciuto altro che bombe e devastazioni. Il Colosseo completamente vuoto che, con la sua funzione simbolica e universale, si fa ancora una volta portavoce di un messaggio umanitario, le note e le parole del brano Promettimi squarciano il silenzio e danno voce al grido di aiuto dei bambini siriani, le prime vittime di una guerra atroce che dura da 10 anni. Gli spalti vuoti sono il simbolo dell’indifferenza intorno all’infanzia rubata ai bambini siriani“.