Avril Lavigne per la prima volta parla della malattia “Ero praticamente Fott**a”

22
Ott
2018
Pubblicato da:

La cantante Avril Lavigne ha recentemente rilasciato un’intervista esclusiva, dove parla della musica ma si sofferma soprattutto sulla malattia che per lungo tempo l’ha tenuta lontana dalla scena mediatica.

Tornata alla ribalta con il nuovo disco Head Above Water, che segna per lei una rinascita sotto tantissimi punti di vista, la cantante si confida alla stampa parlando apertamente di quella malattia che per tanto tempo l’ha fatta soffrire.

Ha passato due anni interi bloccata a letto e in alcuni momenti pensava di non farcela nemmeno e che la sua vita fosse finita.

Nell’intervista rilasciata a Billboard, la cantante riparte da quel lontano 2014 quando per la prima volta iniziò ad accusare i primi dolori “Sono dolorante, mi sento affaticata, non riesco a uscire dal letto. Che mi succede?”. Poi arrivano i momenti degli esami, l’allontanamento dalla musica e infine le crollarono le forze.

È un batterio – le spirochete – quindi prendi degli antibiotici, e cominciano a ucciderlo. Ma è un batterio intelligente: si trasforma in cisti, quindi devi prendere anche altri antibiotici contemporaneamente. Era passato talmente tanto tempo prima che lo diagnosticassero che ero praticamente fot**ta”.

L’unico modo in cui molte volte ha cercato di reagire è stato attraverso la finzione, non essendo sincera con se stessa e raccontandosi in un modo non vero sui social “Appena mi svegliavo, mi scattavo una foto e la pubblicavo su Instagram, fingendo che la mia vita fosse una dannata meraviglia”.

Oggi che il peggio è passato e tutta questa storia si sta trasformando per lei in un buio ricordo lontano, Avril ha trovato il modo di rialzarsi attraverso la musica e il nuovo discoHo passato gli ultimi anni a casa a combattere malato la malattia di Lyme. Sono stati i peggiori anni della mia vita mentre ho affrontato battaglie sia fisiche che emotive. Sono stato in grado di trasformare quella lotta in musica di cui sono davvero orgogliosa”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui