Rolling Stone pronti a fare causa a Donald Trump

29
Giu
2020
Pubblicato da:

Rolling Stones minacciano di fare causa a Donald Trump se continua ad usare le loro canzoni come colonna sonora dei rally elettorali. 

La presa di distanza arriva dopo che la campagna di Trump ha usato la canzone You Can’t Always Get What You Want al raduno della scorsa settimana a Tulsa, in Oklahoma. Lo stesso brano venne utilizzato dalla prima campagna di Trump per le elezioni americane del 2016. Già allora la band twitto’ “I Rolling Stones non appoggiano Donald Trump”.

Ma il braccio di ferro ora rischia di diventare una battaglia legale.

I Rolling Stones avevano protestato già durante la campagna elettorale del 2016 contro l’utilizzo non autorizzato delle loro canzoni come colonna sonora di un evento politico. Ma le ingiunzioni dei loro avvocati evidentemente sono rimaste inascoltate, e il presidente ha fatto suonare anche “Heart of Stone” durante le feste per il suo insediamento nel 2017.

Mick Jagger e compagni non sono le uniche rockstar a non gradire l’associazione dei loro pezzi con Trump. Qualche settimana fa la famiglia di Tom Petty ha chiesto ufficialmente alla campagna del presidente non usare più i suoi brani dopo che ‘I won’t back down’ era stata suonata sempre a Tulsa. “Non avrebbe mai voluto che una sua canzona fosse usata per una campagna d’odio”, ha scritto su Twitter la famiglia del musicista morto nel 2017 a 66 anni.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui