Il Baffo “Ecco perché ho lasciato i Ricchi e Poveri”

10
Mag
2016
Pubblicato da:

La notizia di settimana scorsa, che vede il Baffo (Franco Gatti) abbandonare ufficialmente la band dei Ricchi e Poveri sembrava una cosa normale, ma oggi viene a galla il triste retroscena che ha portato a questo cambiamento.

Franco Gatti, da sempre conosciuto come Il Baffo, è sempre stato una delle colonne portanti di questa band che ormai da decenni riempie il mondo musicale italiano con le sue canzoni. Dopo così tanti anni di collaborazione con i colleghi arriva l’addio e l’abbandono delle scene, ma oggi emerge il motivo che ha portato a questa scelta “obbligata”.

Leggi qui -> RICCHI E POVERI, L’ADDIO DEL “BAFFO”

Sono passati ormai 3 anni da quando Il Baffo perse il figlio Alessio, di soli 23 anni. Un dolore che cercò di colmare con la musica, attraverso concerti e tour all’estero senza mai cercare di fermarsi. Ma oggi, all’età di 74 anni, anche le sue condizioni di salute non gli permettono di continuare questo tipo di vita così frenetica. 

Queste le sue parole rilasciate durante un’intervista “Sembra che si sia ritirato uno dei Beatles. Certo, siamo popolari, ma non avrei mai pensato una cosa simile. Non posso uscire di casa che mi fermano tutti, persone dispiaciute, e mi sento un po’ in colpa per il mio gesto. Ma che devo fare? L’ età avanza, ho 74 anni, qualche acciacco, anche il dottore mi ha consigliato di fermarmi. Ho fatto una angioplastica ed è meglio non andare in giro per il mondo. Sto bene ma non si sa mai, metti che mi sento male in Siberia, che faccio? Dopo che mio figlio Alessio è mancato fa la mia vita è cambiata. Io sono diverso, sul palco prima mi prendevo in giro, scherzavo sui miei baffi, sul nasone, facevo lo scemetto. Ora non me la sento più.“.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui