Carlo Conti e Zucchero presentano uno spettacolo solidale in Arena

Carlo Conti e Zucchero presentano uno spettacolo solidale in Arena

24
Giu
2020
Pubblicato da:

La musica si riaccende da Verona, da un’Arena insolitamente vuota ma piena di ottime intenzioni e nuove idee. E riparte con Carlo Conti e con Zucchero.

Ieri sera, prima e dopo il Tg1, il lancio della «settimana di eventi» di settembre 2020, quando la nostra città diventerà il centro della musica d’Italia. Il segnale è forte: «Da Verona accendiamo la musica!», annuncia il presentatore toscano che all’anfiteatro in questi anni ha condotto i Music Awards.

“Il 2 e il 5 settembre a Verona ci saranno tantissimi artisti, oltre 70, e a rappresentarli c’è Zucchero con me, forse il più internazionale di tutti”. Conti anticipa una doppia serata di “Awards particolari: non sarà la solita consegna dei premi, ma saranno loro stessi a premiare gli addetti ai lavori che in questo periodo hanno sofferto di più”.

E quello che Conti definisce “il primo mattoncino» è posato da Zucchero: gli incassi del nuovo singolo «Soul mama» verranno devoluti tutti ai lavoratori dello spettacolo. «Abbiamo bisogno di dare un segnale di ripresa”, dice Sugar. “Non siamo solo noi artisti a stare fermi, ma quelli che lavorano con noi: tecnici, la crew, fonici, operatori… E speriamo di accendere anche la voglia di musica, perché ora c’è voglia di poco”.

Il 2 e il 5 settembre il palco sarà al centro e gli artisti, di ogni genere, dal pop al rap, dalla canzone d’autore alla trap, dal rock alla dance, sfileranno per una buona causa. «Dietro a ogni artista ci sono centinaia di figure professionali che hanno una famiglia, figli, affetti. E in questi mesi sono stati senza reddito», afferma Zucchero.

“Per ora tutto il settore dello spettacolo è stato messo da parte. Ci sono problemi più importanti, certo!, ma come dice Nietzsche – Nietzsche che dice? – “La vita senza musica sarebbe un errore“. Io che vengo dalla strada dico che chi non ama la musica o non sostiene la musica, ha un buco nell’anima e ha un muro nel cuore. Qualcuno ha detto che noi siamo quelli che fanno divertire. Ma non facciamo solo questo”-

E tra le altre cose, faranno quella che Conti definisce “una gara di solidarietà per i lavoratori dello spettacolo». E Zucchero aggiunge: «Ognuno di noi cercherà di fare qualcosa a favore di queste figure professionali che ci permettono di andare in tour, suonare ed esibirci”. Zucchero ne sa qualcosa: causa Covid, ha dovuto rinviare oltre 150 concerti in tutto il mondo, comprese tutte le date in Arena, spostate a partire da aprile 2021).