Iran, sei persone arrestate dopo aver girato il video “Happy” di Pharrell Williams

Iran, sei persone arrestate dopo aver girato il video “Happy” di Pharrell Williams

22
Mag
2014
Pubblicato da:

Da quando Pharrell Williams ha lanciato il video che supporta il brano “Happy“, in tutto il mondo le persone hanno cominciato a girare lo stesso video nelle proprie città o addirittura come simbolo dei propri quartieri e negli ospedali. Soprattutto per quanto riguarda l’Italia, sul web si trovano infiniti video che mostrano “Happy” a Varese, a Roma, a Firenze, a Napoli in vari quartieri, e così via.

Si tratta di video molto carini, allegri, che mostrano persone che cantano e ballano nelle strade più belle dei propri luoghi d’origine. La stessa cosa non è successa in Iran, dove sei giovani sono stati arrestati dopo aver girato la loro versione di “Happy“, e ora vi spieghiamo il perchè:

Per ragioni politico-sociali, l’Iran è ben intenzionato a fermare quello che ritiene essere un comportamento occidentale decadente. Assurdo, vero?! Ovviamente non sono mancate le critiche dai Paesi esteri con richieste esplicite di libertà per i giovani incarcerati via social media.

Lo stesso Pharrell Williams ha scritto su Twitter: “è triste che questi ragazzi siano stati arrestati per aver tentato di diffondere la felicità”.

Così, finalmente, il Presidente Hassan Rouhani, che sembra più moderato dei suoi colleghi politici ha detto “#Happiness, La felicità è diritto del nostro popolo. Non dobbiamo essere troppo duri sui comportamenti causati dalla gioia”.

I giovani arrestati, 3 uomini e 2 donne, sono stati rilasciati dopo 6 ore dall’arresto.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui