Aurora Ramazzotti disperata: “Sono una privilegiata ma non è facile andare avanti con le critiche”

Aurora Ramazzotti disperata: “Sono una privilegiata ma non è facile andare avanti con le critiche”

11
Nov
2015
Pubblicato da:

Sono davvero molto dure le critiche ricevute da Aurora Ramazzotti per aver ottenuto la conduzione del Daily di X Factor. Una polemica già iniziata la scorsa estate, quando per l’appunto si era venuto a sapere che la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker avrebbe fatto parte del talent di Sky Uno senza aver mai fatto un’adeguata gavetta.

Adesso, dopo mesi di insulti per la sua condizione da “privilegiata” e per il suo aspetto (in molti sostengono che la giovane sia bruttina e poco aggraziata, sicuramente non bella come la madre) Aurora non ce l’ha fatta più e si è confidata con Vanity Fair.

Alla nota rivista, la Ramazzotti ha ammesso con grande sincerità di dover essere grata al suo cognome: “So di essere una privilegiata. So benissimo di avere avuto una possibilità che, senza il mio cognome, non mi sarebbe arrivata, o comunque non con questa facilità. Credo davvero nelle mie capacità, ma sicuramente là fuori c’è qualcuno molto più bravo di me che questa possibilità non l’ha avuta perché è figlio di gente comune”.

C’è però da dire che il pubblico non è gentilissimo e che spesso le critiche non si limitano alla raccomandazione. I più cattivelli insultano direttamente Aurora, definendola una “cinese cicciona” o “è più figa la madre della figlia”. A tal proposito la giovane conduttrice ha dichiarato: “Non sono bionda, non ho gli occhi azzurri, non sono magra, alta, bella. Oggi alcuni mi dicono: ‘Hai una bellezza particolare, che splendidi occhi a mandorla’. Ma, quando ero piccola, la ‘bellezza particolare’ non se la cagava nessuno. Mi dicevano ‘Cinese’, ‘Cicciona’. Mi sono trovata bersaglio di cattiverie atroci […] Ho avuto crisi isteriche: mi vedevo brutta, mi rifiutavo di uscire di casa”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui