Biografia Daniele Magro

Daniele Magro nasce ad Agrigento l'1.05.1989. Il papà, bancario, gli ha tramesso la passione per la musica (Beatles, Battisti, Mina, ma soprattutto Stevie Wonder), mentre la madre, professoressa di storia e filosofia, quella per la lettura, lo studio e la cultura in generale; Daniele però non scopre subito il suo talento, perchè dapprima si interessa al disegno e fin da piccolo ricopre ogni spazio bianco di carta presente in casa con matite e colori (per la "gioia" della mamma, costretta talvolta a nascondere i fogli che le servivano per lavoro). La passione per lo spettacolo però non gli manca, e dalle volte, in cui costringeva amici e parenti a guardarlo esibirsi in performance del tutto improvvisate e tutt'altro che artistiche (ero stonatissimo!) nel terrazzo di casa al mare (con il fratello maggiore Gabriele, primo vero cantante della famiglia,a desso studente di architettura) è arrivato alle scuole medie, dove una squadra di professoresse-talent scout, lo scelgono per gli spettacoli di fine anno scolastico, dove Daniele, presa coscienza (non totalmente ancora) del suo talento vocale si esibisce guadagnandosi i primi consensi; da lì tutti (per primo lui) cominciano a credere in Daniele, per questo decide di iscriversi a scuola di canto; così, per due anni, ogni sabato, finita la scuola, a cui Daniele teneva tanto quanto la sua passione (studiava infatti al Liceo Classico), si reca a Catania dalla Jazzista Rosalba Bentivoglio, che gli fa scoprire le meraviglie del Jazz... Ella Fitzgerlad, George Benson, Sarah Vaughn, Rachelle Ferrel, Al Jarreau, e l'immancabile Stevie Wonder. Rosalba scrive per lui un brano,"The Game", che porta in giro per spettacoli e concorsi; e proprio di concorsi ne fa tanti, dal primo, uno in provincia, che vince, nonostante fosse il più giovane in gara, a quelli nazionali, più tardi, come il Bengio Festival di Benevento,(ma anche Castrocaro, la Festa degli Sconosciuti) dove si esibisce con un'orchestra di circa 40 elementi, regalando e principalmente regalandosi forti emozioni, quando interpreta un classico come "Unchained Melody", ricevendo molti consensi, ma anche qualche critica per il modo, forse "troppo soul"con il quale interpretava il brano. Nonostante ciò, si classifica al primo posto; seguono le trasferte internazionali, da dove torna ancora una volta vincitore: il festival "Roza Vetrov"di Mosca, nel Novembre 2005, o il Cantamare, svoltosi tra Palermo e New York, dove Daniele conosce e viene ascoltato dal grande maestro di Broadway Bill Schuman (vocal coach di Michael Bolton); al suo ritorno in Italia lo aspettano ancora tante esperienze, che trovano il loro apice nella nascita della sua grande band; una band che vuole scuotere l'ambiente musicale, ecco perchè viene ironicamente chiamata "EraOra". Dalle serate nei locali e pub della costa agrigentina, il gruppo arriva sul palco di Biagio Antonacci, aprendo la data palermitana del Vicky Love Tour a Palermo, ma le sorprese non finiscono... durante uno dei live degli EraOra, sale sul palco per una jam session, Waldo Weathers, celebre saxofonista di James Brown, che si trovava da quelle parti per dei concerti in tributo al grande James; in assoluto uno dei momenti più belli... Daniele, però, coltiva, anche, già da qualche tempo l'amore per la scrittura e per questo compone diversi brani per se stesso. Uno di questi, "What I really want", diventa parte della scaletta degli EraOra, per il suo groove accattivante e il taglio decisamente soul. Oggi Daniele si è trasferito a Bergamo, perchè, dopo la maturità classica, presa a pieni voti, ha deciso di iscriversi presso l'ateneo bergamasco, per coltivare un'altra sua grande passione, le lingue, (così come viaggiare, un'altra grande passione trasmessa dai genitori, che gli hanno fatto girare mezzo mondo!); in particolare lo studio dell'inglese, all'indirizzo di comunicazione di massa e dei nuovi media. Il suo amore per la musica però non lo abbandona mai; è proprio a Bergamo, infatti, che Daniele viene notato da Sergio De Agostini, autore e notissimo musicista, già collaboratore di numerosi artisti, il quale scrive per lui il brano "Lento Lento", prodotto dallo studio "Musica per Tutti" diretto da Francesco Cellurale. A gennaio inizia un'altra grande avventura: X-FACTOR...in cui si classifica al 4° posto.
Fonte: www.myspace.com/danielemagr
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui