Biografia Dodi Battaglia

Dodi Battaglia nasce a Bologna il 1 giugno 1951 da una famiglia di musicisti, il padre suonava il violino, lo zio la chitarra, il nonno il mandolino e il pianoforte.
Inizia a studiare musica e a suonare la fisarmonica a cinque anni, ancora prima di leggere e scrivere. Studia questo strumento fino all'età di 14 anni poi un giorno, ascoltando un brano degli Shadows, decide che da quel momento in poi era la chitarra la sua vera passione.
Suona in vari gruppi locali fra cui i Meteors che accompagnavano Gianni Morandi, poi il grande incontro con i Pooh nel 1968.
Diventa così membro del più popolare e longevo gruppo italiano.
Inizia a suonare anche il pianoforte e a comporre sviluppando uno stile particolare che rispecchia due approcci strumentali diversi. Sua è la voce in molti brani dei Pooh fra cui Tanta voglia di lei; il primo vero grande successo del gruppo.
Ma tutto questo non gli fa dimenticare il suo grande amore per la chitarra; inizia cosi a studiare perfezionando uno stile fatto di gusto tecnica virtuosistica e di personalità.
Nel 1986 durante un tour in Germania ottiene il riconoscimento quale "miglior chitarrista europeo" insieme a Ella Fidgerald "miglior cantante".
Anche la critica italiana l'anno dopo gli conferisce il premio quale miglior chitarrista in assoluto. A tutt'oggi rimane un punto di riferimento nel panorama chitarristico italiano.
Molte sono le collaborazioni con altri artisti: Zucchero Vasco Rossi, Gino Paoli, Mia Martini, Raf, Enrico Ruggeri, Franco Mussida, Maurizio Solieri, Tommy Emmanuel e tanti altri.
La Fender, storica azienda produttrice americana di chitarre, ha voluto dedicargli una "Signature Model" una chitarra costruita e messa in commercio su sue specifiche soprannominata "Dodicaster".
La stessa cosa è successa anche con la Maton Australia che ha realizzato un modello acustico appositamente creato per lui. Sta lavorando da tempo a un metodo per chitarra che dovrebbe uscire dopo la prossima estate.
E in uscita per fine maggio, dopo due anni di lavorazione, " D'ASSOLO" il disco solista strumentale acustico di Dodi Battaglia, conterrà brani inediti dal sapore multietnico mediterraneo composti e arrangiati dallo stesso musicista, con melodie pop e internazionali intarsiate da virtuosismi.
Sarà distribuito dalla Warner nel mondo, in particolare in Italia Francia Germania Brasile e Sud America. L'incisione e stata realizzata col concetto" plug and play" direttamente nel banco, spesso senza metronomo per più libertà espressiva. Come percussioni Dodi ha utilizzato la sua chitarra Maton modello "Dodi Battaglia" battendola in diversi punti per ottenere le varie sonorità (cassa rullante cabasa ecc...) creando una tessitura ritmica unica e irripetibile.
Sono stati poi aggiunti il basso ed alcune armonizzazioni sempre suonate da Dodi. Questa volta è proprio il caso di dire che" D'ASSOLO" è un titolo azzeccato, eccezione fatta per la partecipazione di Franco Mussida e Maurizio Solieri nel brano NORDINFESTA. Presentato in anteprima al Soave 2003 International Guitar Festival ha riscosso un entusiasmante successo e interesse per la fruibilità dell'intero progetto.
E' previsto un breve tour di presentazione in Italia tra la fine di giugno e gli inizi di luglio, mentre ottobre e novembre saranno dedicati alla Francia e al Sud America.
Fonte: http://www.dodibattaglia.it/biografia.htm
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui