X Factor, anche Lodo Guenzi dice addio “Girerò un film”

27
Mag
2019
Pubblicato da:

Mancava solo lui ormai all’appello degli “addii” al programma; Lodo Guenzi annuncia oggi il suo ufficiale ritiro dal programma, dopo averne preso parte per meno di una edizione al posto di Asia Argento.

Una decisione definitiva quella presa nelle ultime ore dal leader de Lo Stato Sociale che spiega con queste parole la sua chiusura del contratto “X Factor mi ha cambiato la vita in meglio – scrive il cantante bolognese su Instagram – mi ha insegnato a cavarmela da solo, mi ha dato l’opportunità di portare un linguaggio diverso.”.

Legato alla sua decisione però ci sarebbe anche l’obiettivo di un nuovo progetto, non musicale ma cinematografico Mi è stata proposta una sfida matta almeno quanto lo è stata mesi fa quella di sedermi a quel tavolo direttamente per l’inizio dei live, come non è capitato mai a nessuno in nessuno nella storia di XF a livello internazionale. Girerò un film da protagonista proprio questo autunno, tra Italia ed est Europa. La regia è di Antonio Pisu, vincitore del premio kineo migliore opera prima al festival di Venezia 2017 con ‘Nobili bugie’, che vedeva tra gli attori anche Giancarlo Giannini, Claudia Cardinale, Ivano Marescotti e Paolo Rossi. L’opera seconda si chiamerà ‘Dittatura last minute’, prodotta per l’Italia da Rai Cinema e per l’estero da Dan Burlac, già vincitore della palma d’oro al festival di Cannes.”.

Infine non mancano i ringraziamenti a chi, nonostante le critiche, gli ha dato fiducia in quell’avventura “Davvero non vuole essere un addio ma un arrivederci, anche se nella vita non si sa mai… Ringrazio Frematle, Sky e tutta La produzione di X Factor, chissà che non li andremo a trovare con tutto Lo Stato Sociale per suonare qualche pezzo… e, infine, grazie a tutti voi per essere stati con me in questa avventura.”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui