Weinstein condannato. Asia Argento “Giustizia finalmente”

12
Mar
2020
Pubblicato da:

Harvey Weinstein è stato condannato a 23 anni di carcere per stupro aggressione sessuale negli Stati Uniti, nell’ambito del caso che ha visto nascere il movimento “metoo“.

È questo il verdetto emerso a seguito del processo che lo vedeva imputato per molestie sessuali. L’ex produttore cinematografico accusato di stupro e molestie da 105 donne era stato dichiarato colpevole di stupro di terzo grado. A condannarlo lo scorso febbraio una giuria di New York composta da sette uomini e cinque donne.

Una condanna che potrebbe far passare a Weinstein il resto della sua vita in prigione, essendo l’uomo quasi settantenne e non godendo di ottima saluta visto che gira in sedia a rotelle.

“Finalmente giustizia”. Così Asia Argento reagisce alla condanna inflitta a Harvey Weinstein: c’era pure lei nel gruppetto di attrici che nell’ottobre del 2017 denunciarono pubblicamente l’ormai ex produttore cinematografico per molestie sessuali. Oggi, sul suo profilo Instagram, riporta la notizia dell’esemplare sanzione, facendo anche un’enorme croce nera sul volto dell’uomo.

Contro di lui si era scatenato il movimento Metoo, che protestava contro gli abusi sulle donne nel cinema, presto allargatosi in altri Stati e in innumerevoli altri settori, facendo saltare la testa di diversi big e di stelle dello spettacolo. Lo avevano accusato moltissime attrici, a mezzo stampa. Fra queste Gwyneth Paltrow, Rosanna Arquette, Judith Godrèche, Angelina Jolie, ma anche Ashley Judd, Rose McGowan e la nostra Asia Argento. Quest’ultima ha confessato di aver subito un’aggressione da parte di Weinstein quando aveva solamente 21 anni e di aver subito un “trauma orribile”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui