Valerio Scanu scambiato per Marco Carta: contro di lui pioggia di insulti per il caso Rinascente

19
Lug
2019
Pubblicato da:

Valerio Scanu vittima di uno scambio di persona, per molti sembra Marco Carta e contro di lui migliaia di insulti per il caso del furto alla Rinascente. Per il cantante non c’è pace ma al suo posto altri colleghi ne pagano le conseguenze.

Tutto è accaduto per un ingenuo scambio di persona.  Sardo come Carta, ma maddalenino e non cagliaritano, vincitore di Sanremo dopo esser stato cresciuto dalla De Filippi come Carta, ma certamente non coinvolto nell’inchiesta sul furto alla Rinascente.

Ieri sotto una foto pubblicata sul profilo Instagram di Valerio è comparso un messaggio di rimprovero da parte di un utente, che, evidentemente non ben informato, ha confuso i due cantanti e ha quindi riversato la sua rabbia nei confronti di Scanu, intimandogli di vergognarsi per le sue azioni “Vergognati! Rubare alla Rinascente…dovrebbero buttare le chiavi”.

Il commento non è passato inosservato a Scanu che ha subito risposto all’utente poco attento, con toni ovviamente abbastanza ironici “Che roba usi?? Fattela tagliare meglio…”.

Uno scambio che per qualche ora è davvero costato caro all’artista, che nonostante alcune gravi parole usate contro di lui, ha preso tutto sul ridere. Nel frattempo, invece, procedono le indagini sul caso Marco Carta, sul quale però Valerio non si è espresso. 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui