Tiziano Ferro su I Love My Radio “Ecco perché canto ‘Perdere l’Amore’ di Massimo Ranieri”

03
Ago
2020
Pubblicato da:

Tiziano Ferro canta Massimo Ranieri. Ancora. Ma questa volta non per il Festival di Sanremo come è avvenuto a febbraio, bensì per il progetto I Love My Radio che ha portato in radio tantissimi brani “icone” della musica italiana con la voce degli artisti di oggi.

La canzone scelta dal cantautore di Latina è Perdere l’amore, un brano musicale cantato da Massimo Ranieri, vincitore del Festival di Sanremo 1988. Negli anni in cui il voto del Festival era legato al concorso del Totip, questa canzone si aggiudicò il maggior numero di preferenze e il migliore distacco dalla seconda classificata. La canzone fu anche prima in classifica in Italia per cinque settimane consecutive.

La canzone, unitamente alla vittoria, ebbe modo di rilanciare Ranieri nell’ambito musicale, dopo che aveva dedicato almeno gli ultimi due lustri all’attività teatrale. L’interpretazione, non solo vocale ma anche mimica, che ne diede durante le esibizioni sanremesi, risentì della sua vena attoriale ed aiutò ad esprimere il tema trattato dalla canzone stessa, che parla di una separazione dolorosa vissuta da un uomo non più giovane. Il successo nel corso degli anni fece di questa canzone forse la più acclamata dal pubblico, durante i suoi concerti dal vivo, a detta dello stesso Ranieri.

Era il 1988 quando Massimo Ranieri cantava Perdere L’Amore al Festival di Sanremo. Tiziano Ferro seguiva quell’edizione del Festival da Latina, con la sua famiglia, nel salotto di casa. Oggi lo stesso Tiziano Ferro ha deciso di riproporla in radio.

Dopo l’esibizione il salotto di casa mia cade nel silenzio più assoluto e mio padre dice: “Questo vince”. Io da quel giorno penso che voglio essere come lui”, racconta Tiziano Ferro. “Era il 1988 quando nel mio mangiadischi suonava anche questo 45 giri: Perdere L’Amore di Massimo Ranieri. Quando l’ho vista nella lista delle canzoni celebrate in questi 45 anni di radio non ho avuto dubbi sulla scelta. È una delle canzoni che mi hanno fatto sognare di più da bambino e poi è diventata una magnifica esperienza a Sanremo 2020, quando ho potuto cantarla proprio con Massimo sul palco dell’Ariston. Perciò l’ho chiamato di nuovo per registrarla in studio e lui mi ha aiutato a rendere eterno questo mio ricordo”.

 
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui