Tiziano Ferro intervista Tiziano Ferro “Ecco il mio Sanremo”

28
Gen
2020
Pubblicato da:

A 32 anni dal trionfo al Festival di Sanremo, “Perdere l’amore” tornerà a riecheggiare nel teatro Ariston grazie al duetto tra Tiziano Ferro e Massimo Ranieri. Ma questa sarà solo una delle tante sorprese che il giovane artista italiano ha in serbo per il pubblico.

“Ma tu l’avresti mai detto che avresti fatto tutte e 5 le serate di Sanremo?”, chiede Tiziano Ferro all’altro se stesso che risponde: “Neanche sotto tortura”. Contento di fare parte del cast di Sanremo? “Di più di quello che lascio intravedere. E ho detto tutto”. 

Nel giorno dell’uscita dei testi delle canzoni in gara, il cantautore di Latina svela attraverso una doppia intervista sui social, dove è proprio lui ad intervistare se stesso, i suoi programmi per questo Festival. Tiziano Ferro sarà presente ogni sera sul palco del Teatro Ariston.

La popstar promette che canterà alcuni dei suoi successi (ormai ho 40 anni posso definirli tali) e le canzoni che hanno fatto la storia del festival da Mia Martini a Massimo Ranieri. E poi parlerà del documentario che racconterà questi suoi primi quarant’anni.

“Ho due idee: la prima è cantare alcuni dei miei successi, poi vorrei cantare alcune delle canzoni che hanno ‘fatto’ i miei Sanremo. Che sono entrate nella mia vita direttamente dalle porte del Teatro Ariston”. Ci sarà Mia Martini. Niente come lei che guardava la galleria dell’Ariston mentre ci gridava addosso Almeno tu nell’universo. E noi le credevamo tutti. E poi Modugno”.

Alla parola “duetti”, scherza, dicendo di voler portare sua mamma. Poi conferma che si esibirà con Massimo Ranieri.1988. Perdere l’amore. Lui termina la sua prima esibizione, il salotto di casa mia cade nel silenzio più assoluto e mio padre dice ‘questo vince’. E io da quel giorno penso che voglio essere come lui”.

 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui