Tiziano Ferro, concerto dopo Parigi: “Non è giusto che la musica si fermi”

Tiziano Ferro, concerto dopo Parigi: “Non è giusto che la musica si fermi”

17
Nov
2015
Pubblicato da:

Lo scorso 14 novembre, a nemmeno 24 ore dall’attacco terroristico a Parigi, Tiziano Ferro annunciava su Facebook che i suoi live, in programma di lì a pochi giorni, non sarebbero stati cancellati:

“È un momento drammatico e troppo delicato – scriveva -Ho pensato a fondo all’idea di posticipare o cancellare i prossimi concerti. Non me la sento. La verità è che non è giusto. La musica mi ha sempre aiutato nei momenti peggiori ed è per questo che la musica non si deve fermare. Per riflettere, per stare insieme, per andare avanti, senza nessun timore. Questo è quello che penso io. Con amore e supporto. Ci vediamo là…!”

E così ieri sera Tiziano Ferro si è esibito al Mediolanum Forum di Milano, una delle tante tappe del suo EuropeanTour2015‬, che oltre a toccare varie città del sud si dirigerà anche all’estero in città come Zurigo, Ginevra, Monaco di Baviera, Bruxelles e Lugano.

Il live è iniziato alle 9 in punto, con un messaggio importante comparso su un grande schermo: “E’ necessario tenere accesi i palchi” perché il miglior modo di ricordare i ragazzi di Parigi è non fermare la musica, come spiega una voce che rimbomba ad Assago. E’ quella di Tiziano.

Pochi minuti dopo il doveroso omaggio, Tiziano Ferro sale sul palco e comincia a cantare le sue canzoni, accolto dal boato e dall’affetto del suo pubblico. Il live si conclude con Tiziano che saluta i suoi fan e dice soddisfatto “è tutto quello che volevo, una serata come questa”.