Thegiornalisti raccontano LOVE “Solo sentimenti, niente politica”

Thegiornalisti raccontano LOVE “Solo sentimenti, niente politica”

21
Set
2018
Pubblicato da:

Il nuovo disco dei Thegiornalisti è uscito allo scoccare della mezzanotte: l’album atteso ormai da diverse settimane è schizzato in vetta alle vendite su iTunes ed oggi, il leader della band lo spiega al suo pubblico.

Anticipato tra tre singoli di grande successo, quali Questa nostra stupida canzone d’amore, Felicità Puttana e New York, il disco Love si compone di 11 tracce che, come già si intende dal titolo, parlano tutte d’amore. Tommaso Paradiso ci tiene a specificare “Non ci sarà politica al suo interno”.

Il nuovo album della band italiana è un inno alla serenità, raccontano durante la prima intervista ufficiale rilasciata ai microfoni di TgCom24 “Sorrentino dice che non metterà mai un telefonino nei suoi film perché lo trova un brutto oggetto – racconta – Lo stesso vale per me: non ci sarà politica nei miei pezzi, sarebbe brutto. Lo troverei un elemento intrusivo. Poi, invece, se qualcuno mi chiede cosa penso, lo dico. Ma non mi verrebbe da cantare frasi politiche durante i miei concerti”.

Un album scritto da Tommaso Paradiso, un disco e 11 tracce prodotte in un lungo periodo di tempo ma che oggi finalmente arrivano al grande pubblico, un momento intimo che finalmente vede la luce “Quando scrivo è un momento talmente bello, talmente privato – racconta Tommaso – che è un po’ come se fosse un atto di autoerotismo. E’ bello fare l’amore, ma poi c’è un momento in cui vuoi masturbarti. Il concetto è lo stesso”.

E ora che anche l’ultimo tassello di Love è arrivato, i Thegiornalisti si preparano per il 19 ottobre, giorno in cui il loro viaggio attraverso l’Italia avrà inizio. Il tour della band è già quasi completamente sold out, sono solo 4 le date che registrano una (bassa) disponibilità di biglietti.

“Ho creato i Thegiornalisti perché volevo ascoltare questa musica, non trovavo nulla di simile nella musica italiana. Il successo? Evidentemente scrivo canzoni belle”, conclude a TgCom24.