Musictory Notizie teatro ariston

teatro ariston

  • Sanremo 2021 sarà un Teatro Pieno di Scenografia

    22
    Feb
    2021

    Il Teatro Ariston per il Festival di Sanremo 2021, l’edizione più speciale di sempre a causa dell’emergenza sanitaria, si rinnova completamente e si presenta grandissimo al pubblico.

    “Amadeus dice che questo non sarà il suo secondo Festival, ma il primo verso un altro futuro. E lo sarà anche per la scenografia, per la quale abbiamo immaginato un’astronave e una sorta di stargate, verso un futuro migliore al quale aspirare”.

    Parola di Gaetano e Maria Chiara Castelli, che firmano la scenografia del 71° Festival di Sanremo, disegnando uno spazio come mai si era visto all’interno dell’Ariston, una sorta di “involucro” che avvolge e riempie i vuoti del teatro.

    “Abbiamo cercato – proseguono – di sfruttare il più possibile gli spazi, anche per la necessità, ad esempio, di distanziare l’orchestra. E allo stesso tempo di sopperire al senso di vuoto, utilizzando anche le pareti laterali fino alla galleria, creando un ‘involucro’ che con la sua forma di astronave aumentasse la profondità. In realtà, la lunghezza della scena è uguale a quella dello scorso anno, ma ora è avanzata molto l’orchestra e per questo abbiamo cercato di lavorare sulla prospettiva, con due punti di fuga centrali e con una scenografia che riducendosi progressivamente in ampiezza e in altezza crea un effetto prospettico importante, che dà profondità a tutto. E a questo si aggiunge che anche il soffitto diventa elemento scenografico, tra luci, schermi e materiali video-luminosi che sono parte integrate della scena”.

    Un lavoro fatto a stretto contatto con il regista Stefano Vicario e il direttore della fotografia Mario Catapano che potranno contare, quest’anno, anche su una scenografia esterna: “Un lavoro avviato da molti mesi – concludono Gaetano e Maria Chiara Castelli – con loro e con una squadra di professionisti eccezionali con i quali, per la prima volta, siamo anche ‘usciti’ dall’Ariston in un nuovo spazio scenografico dove ci sarà una telecamera che, dall’alto, potrà varcare la soglia del teatro”.

  • 11 mesi di lavoro per la scenografia “futuristica” di Sanremo 2021

    10
    Feb
    2021

    Il Festival di Sanremo, tra polemiche protocolli e novità, è pronto a debuttare il 2 marzo su Rai1. Lo scenario quest’anno sarà ancora una volta più spettacolare, grazie alla scenografia curata da Gaetano e Chiara Castelli.

    Un ponte luminoso tra il passato e il futuro, tra la tradizione e la “fantascienza”. E’ stata concepita così l’imponente scenografia del Festival di Sanremo 2021. Dopo le primissime immagini trapelate nei giorni scorsi, la Rai ha svelato ufficialmente l’opera scenica ancora in via di completamento, evidenziandone l’innovativa complessità.

    Per realizzarla, infatti, sono stati necessari 600 mq di ledwall, 20 km di cavi, 500 proiettori motorizzati, software sofisticati ma anche centinaia di maestranze impegnate da mesi in una corsa contro il tempo (e contro il Covid).

    A sottolineare il lavoro svolto è stato lo stesso Studio Castelli su Instagram “11 mesi di lavoro, 30 giorni di costruzione, 50 giorni di montaggio; dal 28 dicembre 60, tra costruttori e tecnici, con 900 tamponi effettuati… Tutto per arrivare qui“.

    La scenografia appare in tutta la sua versatilità: il grande portale luminoso che fa da futuristica cornice alla scena dell’Ariston si accende e si infatti in molteplici giochi di luci, creando altrettante suggestioni di colori e di forme.

    E’ un involucro che verrà inquadrato dall’interno e dall’esterno attraverso una particolare telecamera che inquadrerà dentro la scena“ ha specificato il Vice Direttore di Rai1 Claudio Fasulo, presentando alla stampa la scenografia.

  • Festival di Sanremo al Forum di Assago: la proposta dei discografici

    01
    Feb
    2021

    Continua il dibattito sul Festival di Sanremo 2021 e sulla questione della presenza/non presenza del pubblico a Teatro. Oggi si aggiunge la clamorosa proposta che arriva dal mondo discografico: spostare la manifestazione preferendo all’Ariston un’altra location, come il Forum di Assago.

    Enzo Mazza, ceo di Fimi, ha così pensato che il tema caldo del Teatro Ariston può essere risolto in un solo modo: spostare la kermesse altrove.

    “Siamo in una situazione di emergenza, se vogliamo che si tenga l’evento e che sia garantita la sicurezza dei partecipanti dobbiamo essere tutti disponibili a fare un passo indietro. (L’Ariston) è stato costruito negli anni Cinquanta e già in periodi normali ha mostrato i suoi problemi strutturali. Si potrebbe pensare ad allestire una tensostruttura in un’altra zona della città. Il teatro è sostituibile. Per il pubblico la gara di inediti non è inficiata dalla location che la ospita“

    La proposta di realizzare la 71° edizione al Forum di Assago, quindi fuori non solo dalla città di Sanremo ma anche dalla Regione Liguria:

    “Un evento televisivo come questo può essere realizzato ovunque. Penso ad esempio al Forum di Assago. Credo che la Rai abbia una capacità incredibile di organizzare eventi televisivi, lo ha dimostrato anche in una fase come questa, superando riti scolpiti nella pietra. Se quest’anno è cambiata la prima della Scala, trasformata in spettacolo tv proprio sulla Rai, può accadere anche a Sanremo. E se guardiamo al panorama internazionale anche il Concerto di Capodanno a Vienna è diventato un programma tv senza pubblico”.

    “E se guardiamo al panorama internazionale anche il Concerto di Capodanno a Vienna è diventato un programma tv senza pubblico”, ha concluso Mazza. 

  • Il Festival di Sanremo si farà. Creato un “protocollo sanitario ad hoc”

    28
    Gen
    2021

    Il Consiglio Direttivo FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) ha adottato oggi formalmente il protocollo predisposto da AFIFIMI e PMI con le linee guida che saranno seguite dalle case discografiche al Festival di Sanremo.

    Il protocollo sarà diffuso a tutti i media, operatori, istituzioni e albergatori nei prossimi giorni, consentendo a tutti i soggetti coinvolti di adeguare le misure di sicurezza agli standard più elevati in occasione dei rapporti con l’industria discografica durante la manifestazione.

    Il protocollo potrà essere integrato e modificato a seguito dei provvedimenti adottati da CTS e RAI con i quali le associazioni avranno un’interlocuzione.

  • No al pubblico di Sanremo: ufficiale la decisione del Prefetto

    21
    Gen
    2021

    Per garantire massima sicurezza durante lo svolgersi del Festival di Sanremo, slittato al 2 marzo, il pubblico non sarà presente al teatro Ariston.

    Dopo giorni di accese discussioni in casa Rai e nel comune della città, arriva la decisione del Prefetto che non ammette repliche. La kermesse canora italiana quest’anno non avrà pubblico in sala a seguire l’evento nelle sue 5 serate.

    Una decisione necessaria hanno fatto sapere alla stampa, data la situazione di emergenza sanitaria in corso che potrebbe subire gravi conseguenze in caso si “assembramento di persone” all’interno della struttura.

    Una decisione arrivata, secondo alcuni, anche in seguito alle numerose polemiche che si sono sollevate nei giorni scorsi: ”Perché il pubblico al Festival di Sanremo si e i teatri di tutta Italia chiusi da mesi?”.

    La mancanza di pubblico nella platea dell’Ariston non ha comunque snellito gli ospiti della kermesse, che quest’anno proprio per celebrare la gara canora ha ingaggiato il divo del momento Can Yaman che si aggiunge a Achille Lauro, Zlatan Ibrahimovic e Elodie.

    Ancora aperta però rimane la questione della sicurezza dei musicisti, dagli artisti in gara all’orchestra, oltre agli operatori e alle persone che lavorano dietro le quinte.

  • Salvare Sanremo: La “Nave Quarantena” per il pubblico del Festival

    07
    Gen
    2021

    Una nave per salvare il pubblico del prossimo Festival di Sanremo. Questa la proposta per l’edizione 2021 della Kermesse Canora Italiana.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Festival di Sanremo 2021, pubblico e tamponi per un evento “normale”

    22
    Set
    2020

    Il Festival di Sanremo senza pubblico non si può fare, per alcuni un festival di questo tipo non avrebbe ragion d’essere. La direzione Rai annuncia oggi le nuove misure che verranno adottate il prossimo anno per garantire una normalità quasi totale.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Svelata la scenografia del palco di Sanremo 2020

    28
    Gen
    2020

    Nessuna ‘macchina’ scenica, ma un palco disegnato – e animato – dalle immagini e da linee curve che danno profondità allo spazio. È un omaggio al passato, anche ammiccando un po’ a Broadway ma guardando al futuro, quello che Gaetano Castelli firma per la scenografia del 70° Festival della Canzone Italiana.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Biglietti per Sanremo 2020, biglietti per assistere al festival dal Teatro Ariston

    08
    Gen
    2020

    La tradizione si ripete e dal prossimo 4 febbraio 2020 inizia la settantesima edizione del Festival di Sanremo, condotta da Amadeus e con 24 big in gara. Mentre attorno ai nomi di questa edizione, quali co-conduttori e ospiti vige il massimo riserbo, vengono messi in vendita i biglietti per le serate.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Intitolare l’Ariston a Domenico Modugno. La proposta del MEI

    02
    Ago
    2019

    In vista della prossima edizione del Festival di Sanremo, la numero 70 della kermesse, il MEI ha proposto di intiolare il teatro Ariston dove da molti anno ha luogo l’evento, al grande Domenico Modugno.

    Leggi tutto l’ articolo »