Musictory Notizie Led Zeppelin

Led Zeppelin

  • 1975, i Led Zeppelin pubblicano un album che farà la storia

    24
    Feb
    2021

    Era il 1975 e i Led Zeppelin pubblicavano il sesto disco della loro carriera. L’album Physical Graffiti divenne un successo mondiale, con decine di certificazioni a disco d’oro e di platino, oltre 16 milioni di dischi venduti solamente negli Stati Uniti e un posto nella TOP100 degli album più belli di tutti i tempi.

    Physical Graffiti è l’album dei Led Zeppelin preferito dal frontman Robert Plant, per lui il più rappresentativo e creativo della band. Originariamente il disco avrebbe dovuto essere composto da otto tracce, troppo lunghe per essere contenute all’interno di un singolo LP e troppo brevi per riempire due dischi. La band così decise di rimettere mano ad alcuni brani esclusi dagli album precedenti per includerli all’interno della scaletta. Tra queste tracce ci sono Down By The Seaside, creata originariamente come ballata acustica durante le sessions di Led Zeppelin IV, The Rover, concepita per Led Zeppelin III e Houses Of The Holy, scritta come title track per l’album precedente ma stranamente esclusa dalla scaletta.

    La copertina di Physical Graffiti rappresenta una della più complesse e geniali realizzazioni grafiche degli anni ’70. La band ci mise mesi per creare e approvare il lavoro ma il risultato, a quasi mezzo secolo di distanza, è ancora uno dei più apprezzati tra gli amanti del vinile. La copertina mostra una coppia di palazzi con delle finestre aperte attraverso le quali è possibile “vedere” diverse scene intercambiabili tra di loro. Essendo un doppio album la band inserì differenti immagini a seconda del disco inserito nella custodia. È possibile fare la stessa cosa anche sul retro dove però la copertina è stata realizzata con uno scatto in notturna.  Gli edifici immortalati sono gli stessi scelti da Keith Richards e Mick Jagger per girare il videoclip di “Waiting On A Friend”.

  • Arisa, Michele Bravi e Pino Daniele insieme a Sanremo

    24
    Feb
    2021

    Per la terza serata del Festival di Sanremo, Arisa interpreterà in duetto con Michele Bravi il brano “Quando” di Pino Daniele.

    L’artista ha scelto di omaggiare e di eseguire questa celebre canzone del 1991 di Pino Daniele,colonna sonora del film “Pensavo fosse amore… invece era un calesse”(diretto e interpretato da Massimo Troisi).Per arricchire la sua interpretazione, Arisa canterà il brano sul palco dell’Ariston con il cantautore Michele Bravi, che ha da poco presentato il suo ultimo progetto discografico, il concept album “La Geografia del buio”.

    Arisa è in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “Potevi fare di più” (Pipshow Srl, licenza esclusiva di Believe Digital Srl), contenuto nel suo prossimo album di inediti. 

    Potevi fare di più”, scritto da Gigi D’Alessio, parla di un momento di liberazione da una relazione tossica. Racconta la storia di una donna che cerca la forza di dire basta ad un amore che si è spento e ai continui tentativi di tenerlo in piedi.

    Questa sarà lasettima partecipazione al Festival di Sanremo per l’artista che si è già aggiudicata due vittorie: la prima nel 2009, nella categoria Nuove Proposte, con il brano “Sincerità”, e la seconda nel 2014 nella categoria Campioni con “Controvento”. Nel 2015, inoltre, Arisa è stata co-conduttrice della 65° edizione del Festival.

    Nel corso della sua carriera Arisa si è contraddistinta per il suo raffinato timbro vocale e per la sua versatilità: oltre che nella musica ha anche lavorato nel mondo cinematografico, come attrice e doppiatrice, e in ambito televisivo, come giudice di importanti talent show (X Factor e Amici) e come presenza fissa in programmi televisivi (Victor Victoria – Niente è come sembra).

    Ha all’attivo sei album in studio, un Ep e due raccolte, vanta quattro certificazioni Platino (con “Malamorenò”, “La notte”, “Meraviglioso amore mio”, “Controvento”) e due certificazioni oro (con “L’amore è un’altra cosa” “Guardando il cielo”).

  • I Led Zeppelin vincono la causa per “Stairway to Heaven”: nessun plagio

    06
    Ott
    2020

    A quasi 50 anni dalla sua uscita, “Stairway to Heaven”, classico intramontabile dei Led Zeppelin, può tornare a far parlare di sè solo per la sua bellezza.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • California, nessun plagio per “Stairway to Heaven” dei Led Zeppelin

    10
    Mar
    2020

    Lunedì una corte di appello di San Francisco, negli Stati Uniti, ha confermato una sentenza del 2016 secondo cui i Led Zeppelin non copiarono le prime note di “Stairway to Heaven” (1971), una delle canzoni rock più famose di sempre, da “Taurus” (1968) degli Spirit.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Facebook rimuove la censura per la copertina di “Houses of the holy” dei Led Zeppelin

    22
    Giu
    2019

     

    Il social network pochi gironi fa ha deciso di concentrarsi sull’accenno di nudità presente sulla copertina dell’album del 1973Houses of the Holy censurando così il contenuto dal suo portale.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Possibile Reunion dei Led Zeppelin? Il messaggio di Robert Plant

    04
    Mag
    2017

    Si era già parlato negli ultimi tempi di una possibile reunion dalla band dei Led Zeppelin, considerati da sempre la band innovatrice del rock e fondatrice dell’hard rock. Dopo 10 anni dall’ultima performance live, la band potrebbe riunirsi ancora una volta.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Il nuovo album dei Led Zeppelin “The Complete BBC Sessions”

    21
    Lug
    2016

    ledzeppelin

    Il prossimo 16 settembre arriverà sia negli store digitali che sotto forma di CD il prossimo prodotto musicale firmato Led Zeppelin; un doppio cd che contiene moltissimi dei loro brani registrati live per la BBC.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Robert Plant rifiuta 500 milioni di sterline e dice no alla reunion dei Led Zeppelin

    11
    Nov
    2014

    robert-plant

    Robert Plant, amatissimo cantante dei Led Zeppelin, ha rifiutato i 500 milioni di sterline offertigli per tornare con i Led Zeppelin e ha infranto il sogno di una reunion della band di “Stairway To Heaven“. Secondo il Mirror, infatti, il fondatore della Virgin Richard Branson in vista di una reunion avrebbe fatto a Plant, Bonham, Page e Jones un’offerta di circa 500 milioni di sterline più uno dei jet della sua flotta, ribattezzato per l’occasione “The Starship”, esclusivamente destinato a trasportare la band durante un tour.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Giorgia niente vacanze: nuovo album sarà pronto a Novembre

    06
    Ago
    2013

    Giorgia-CSnuovoalbum-news

    Per quest’anno Giorgia dovrà rinviare la data delle vacanze, in questi giorni infatti la si può trovare in studio di registrazione e probabilmente ne avrà ancora per un po’.

    Leggi tutto l’ articolo »

  • Lo Stadio Per Le Donne: Londra ospiterà un concerto benefico con grandi artisti internazionali

    27
    Mar
    2013

    the sound of change live

    Laura Pausini è l’unica star italiana a far parte della lunga lista di grandi cantanti che il prossimo 1 giugno si esibiranno allo stadio Twickenham di Londra. Il concerto benefico, battezzato “The Sound Of Change Live”, è stato organizzato dal “Chime For Change”, la campagna per raccogliere fondi a favore delle donne fondata dallo stilista Gucci.

    Leggi tutto l’ articolo »