Stash ricorda l’aggressione “La gente guardava, filmava ma non interveniva”

20
Lug
2018
Pubblicato da:

Sono passate settimane da quando il leader della band dei The Kolors si è mostrato su Instagram con un occhio nero denunciando l’aggressione subita durante la notte precedente, semplicemente per essere intervenuto a difendere una ragazza.

Sul portale social aveva raccontato tutto di quella notte, la ragazza che veniva aggredita verbalmente, la rabbia che gli saliva mentre vedeva quella scena e il desiderio di intervenire perchè “Non si tratta così una donna”. Per quel nobile gesto però il cantante ne ha pagato le conseguenze sulla propria pelle.

Oggi che tutto ciò è solo un ricordo, rimane un po’ di amaro in bocca: come racconta lui a Grazia, sul luogo c’erano altre persone che però, forse per paura, hanno preferito rimanere fuori. Ma in tutto questo la cosa che fa tristezza è che la scena di violenza è diventata un momento da “social”.

“All’inizio non volevo neanche pubblicarla quell’immagine su Instagram – racconta – Non volevo passare per uno che cavalca l’onda della demagogia. Mi sono confrontato con alcune persone della mia squadra, non riuscivo a tenermi dentro tutta quella rabbia”. Da queste parole arriva poi anche questa frase “C’erano altre persone, anche signori distinti. Nessuno interveniva…erano tutti con i telefonini a riprendere la scena”.

Forse il termine scandaloso è troppo poco forte per descrivere questa situazione, ma nonostante tutto l’attenzione di Stash passa sopra “agli idioti” e torna a quel momento “La risposta al mio gesto è stata super positiva. Ma più che la rissa quello che mi interessa è fare arrivare alle persone il messaggio che non bisogna toccare le donne”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui