Sinead O’Connor annuncia suicidio su Facebook, ieri il messaggio sconcertante: “Sono in overdose”

Sinead O’Connor annuncia suicidio su Facebook, ieri il messaggio sconcertante: “Sono in overdose”

30
Nov
2015
Pubblicato da:

Una vita difficile, quella di Sinead O’Connor, fatta di contraddizioni, varie relazioni importanti, quattro figli nati da quattro uomini diversi, tre divorzi, depressione, momenti di scontro con la chiesa e con il pubblico, oltre a periodi di dichiarato bipolarismo. Ieri pomeriggio la cantante ha scritto su Facebook…

…un messaggio che ha paralizzato i fan dalla paura, visto che sembrava una lunga nota d’addio prima di un suicidio. Data l’allerta, le autorità irlandesi e i medici si sono messi sulle tracce della cantante e nonostante lei avesse dichiarato di essere in overdose di stupefacenti, l’hanno trovata viva e in buone condizioni in un albergo di Dublino.

“C’è così tanto che una donna può aspettarsi di riuscire a sopportare. Ma quel che è stato fatto a me questa settimana è una spaventosa crudeltà”. Inizia così il lungo post della O’Connor, e continua così: “il fatto che i padri dei miei figli stiano cercando di tenermi lontana da loro è una terribile serie di tradimenti. Ed è iniziata da quando mi sono operata lo scorso agosto. Le ultime due notti mi hanno sfinito. Ho preso una dose eccessiva. Non c’è altro modo per ottenere rispetto. Io non sono a casa, sono in un albergo, da qualche parte in Irlanda, con un altro nome”.

La cosa che più fa riflettere è che pare che questa donna sia stata lasciata a se stessa da tutti i familiari, e che a nessuno importi davvero: “se non stessi pubblicando questo messaggio – scrive l’artista – i miei figlie e la mia famiglia non lo saprebbero nemmeno. Potrei essere morta già da settimane e non lo saprebbero”.

Sembra una bambina in cerca di protezione la cantante di “Nothing Compares 2 U“, e fa tenerezza leggere il modo in cui si sente abbandonata: “Sono invisibile, e a nessuno importa niente di me. Nessuno si è avvicinato a me. Sono morta un milione di volte dal dolore. Quindi sì, piaccio agli estranei, ma la mia famiglia non mi apprezza per niente”.

Ecco la tragica conclusione: “Ben fatto ragazzi, vi siete liberati di me finalmente. […] Ai miei figli non importa se vivo o muoio, comunque. E nemmeno ai loro padri. Non fate mai una cosa del genere ad una donna. Che questa sia la vostra lezione. Sono sopravvissuta quando l’ha fatto John Waters, ma non posso sopravvivere a Jake”.

Ad ogni modo c’è da stare tranquilli: la polizia irlandese rassicura sul fatto che Sinead O’Connor è sana e salva e sta ricevendo assistenza medica.