Silenzio social dei cantanti per la morte di George Floyd #blackouttuesday

03
Giu
2020
Pubblicato da:

Il mondo dei social si ferma per 24 ore in segno di solidarietà alla comunità afroamericana che in questi giorni sta scendendo in piazza per affermare l’importanza dei propri diritti.

Come gesto di solidarietà, l’industria musicale ha osservato un blackout dei social media nella giornata martedì 2 giugno. Una pausa, un giorno intero di silenzio e assenza, di rispetto e ricordo per quel giovane, vittima di un abuso di potere. #THESHOWMUSTBEPAUSED è l’hashtag utilizzato dalle star.

All’iniziativa hanno aderito anche le etichette del mondo musicale, dalle più importanti come la Warner, la Sony, la Universal e la Columbia, a quelle medie-piccole. Fra gli artisti che si sono uniti al black out social spiccano i Rolling Stones, che hanno pubblicato un post sul loro profilo Instagram utilizzando gli hashtag dell’iniziativa: “Mick, Keith, Charlie e Ronnie stanno con tutti coloro che si oppongono al razzismo, alla violenza o al bigottismo”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui