Sanremo 2018, Moro “La parola Plagio mi ha fatto molto male”

21
Giu
2018
Pubblicato da:

Sono passati mesi dall’ultimo festival di Sanremo, il festival che rimarrà nella storia della musica italiana e di Sanremo come lo spettacolo dei record grazie a Claudio Baglioni ma sopratutto per la vittoria dei due “accusati”.

La storia ha avuto un lieto fine, e visti anche i risultati raggiunti oggi dai suoi protagonisti Ermal Meta e Fabrizio Moro, loro avevano ragione. Il brano Non mi avete fatto niente, nonostante il rischio di eliminazione per il presunto plagio di cui era stato accusato, è arrivato non solo in finale ma anche sul gradino più alto del podio.

Oggi questo brani è diventato un mito, non solo dal punto di vista musicale ma anche per il suo contenuto.

La coppia che lo ha portato alla vittoria, ha raccontato più volte i sentimenti provati in quei giorni quando per alcune ore la loro partecipazione alla gara era a rischio. Tra i due quello che ha rivelato aver sofferto di più è stato Fabrizio MoroLa cosa che mi ha fatto stare male quella notte è la parola plagio. Noi non abbiamo bisogno di plagiare nessuno e Silenzio (la canzone il cui ritornello è molto simile alla canzone che i due portano sul palco dell’Ariston, ndr) l’ho scritta io con Andrea Febo (il terzo autore che firma Non mi avete fatto niente). – prosegue – Ho ripreso un mio lavoro, farina del mio sacco. Poi, con Ermal ci siamo chiusi in studio e abbiamo lavorato su questo nuovo brano, e questa è la genesi della nostra canzone.

Alla fine per i due è arrivata la vittoria, che i tabloid avevano dato per certa ancora prima della partenza della gara. In più oggi a dimostrare il successo del brano sono i numeri: certificazione a disco di platino, quinto posto all’Eurovision Song Contest di Lisbona, primo posto nelle classifiche italiane radiofoniche e 22 milioni di visualizzazioni su YouTube per la loro performance sanremese.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui