Roger Waters accusato di plagio: l’album via dai negozi

Roger Waters accusato di plagio: l’album via dai negozi

19
Giu
2017
Pubblicato da:

E’ stato uno degli album più venduti della scorsa settimana ma oggi sarà tolto dalla vendita in tutti i negozi e sulle piattaforme online: l’accusa di plagio contro l’ex Pink Floyd ha portato ad uno stop delle vendite fino al 27 giugno.

Roger Waters ha pubblicato lo scorso 2 giugno il suo nuovo album Is this the Life we really want?; nonostante le tantissime vendite e l’alto interesse per questo progetto discografico, contro di lui in poche ore sono piovute centinaia di critiche e l’accusa di plagio da parte dell’artista Emilio Isgrò. La pratica è stata portata davanti al Tribunale di Milano che ha accettato la richiesta e bloccato le vendite dell’album, almeno fino al 27 giugno. L’accusa di plagio è multipla: infatti il Tribunale ha ipotizzato la copia per copertina, involucro, libretto illustrativo del vinile, cd e nel formato digitale dell’album.

La breve dichiarazione di Emilio Isgrò dopo che l’accusa di plagio è stata accettata “Quello che si è verificato è un plagio palese delle mie opere, in particolare delle opere esaminate dal Tribunale di Milano. Detto questo, e al di là di questo, Roger Waters è un artista che ammiro, e che mi piace molto. E magari, un giorno, avremo anche occasione di incontrarci”.

Tutto bloccato fino al 27 giugno, giorni in cui la Sony, che distribuisce il disco prodotto dall’americana Columbia Recordsb, potrà opporsi al provvedimento.