Rock e grinta nella carriera di Rita Pavone, ma un grande segreto “Ho rischiato di morire”

21
Gen
2020
Pubblicato da:

Rita Pavone, una delle protagonista più attese di Sanremo 2020, in una lunga intervista ha fatto un’importante rivelazione riguardo alla sua vita privata, caratterizzata all’esterno da un carattere tanto rock quanto ribelle.

“Se oggi sono qui a Sanremo lo devo al destino che mi è stato amico e a Renato Zero che amico mi è stato altrettanto”. 

Rita Pavone, tra le 24 voci in gara al 70° Festival della Canzone Italiana, arriva in Riviera nel pomeriggio, domani salirà sul palco dell’Ariston per la prima prova con l’orchestra.

Il destino le ha sorriso su un tavolo operatorio quando è stata salvata in extremis nel 2003 “Avevo piccole fitte al petto a cui però non davo nessuna importanza, cantavo, andavo di qua e di là, ballavo come una matta, fino a che sono piombata a terra ché l’aorta era quasi già bella e otturata. Mi hanno riportata al mondo per un pelo”.

Rita Pavone oggi è più grintosa che mai. Il pezzo, Niente (Resilienza 74),  è attualissimo e parla di un uomo che non è riuscito a spezzarla. “Picchia più forte, non lo vedi che sto in piedi”. Scritta dal figlio. Si propone con la sua vitalità incandescente per infiammare il palco dell’Ariston, dopo anni di mancata partecipazione. Anche le polemiche non la scalfiscono “Sono a Sanremo per cantare, l’unica cosa che mi rende felice”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui