Petizione contro Junior Cally: oltre 23mila firme per vederlo fuori dal Festival di Sanremo

21
Gen
2020
Pubblicato da:

La Rai e Amadeus hanno detto di no alle richieste del pubblico, l’uscita di Junior Cally non avverrà e il giovane artista, oggetto di forti critiche per i contenuti di alcune sue canzoni passati, rimarrà regolarmente in gara.

Contro Cally, che porterà sul palco del Teatro Ariston il brano No Grazie, è stata aperta una petizione che in 24 ore ha superato le 23 mila firme. Lanciata su Change.org da Carmen Cera a nome dei docenti del Liceo Scientifico Nicolò Palmeri di Termini Imerese, nella petizione di chiede alla Rai di non fare esibire sul palco di Sanremo il rapper Junior Cally per i contenuti del brano e del videoclip di Strega da lui pubblicati 2 anni fa.

L’appello cita il testo della canzone nella quale Cally utilizza un linguaggio “sessista, oltraggioso e pericoloso” (“L’ho ammazzata, le ho strappato la borsa. C’ho rivestito la maschera”) e descrive le immagini del video, in cui il rapper “si muove minacciosamente di fronte ad una ragazza legata mani e piedi ad una sedia con un sacchetto sulla testa“.

“Noi, con la sua esclusione dalla kermesse sanremese, ribadiamo – si legge nella petizione – che la violenza sulle donne deve essere combattuta pubblicamente ed esplicitamente soprattutto a livello culturale e che i media hanno in questo un ruolo fondamentale, affinché il lavoro quotidiano degli educatori non venga vanificato in nome delle leggi del mercato”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui