Parte la campagna per la Casa Bianca di Kanye West

Parte la campagna per la Casa Bianca di Kanye West

20
Lug
2020
Pubblicato da:

Kanye West ha annunciato che vuole candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti e la sua campagna elettorale ha preso il via dal South Carolina.

Kanye West ha tenuto il suo primo raduno elettorale come potenziale candidato alle prossime elezioni americane che si terranno tra qualche mese. Il rapper ha parlato davanti a qualche centinaio di persone, arrivando vestito con un giubbotto militare e un 2020 disegnato dietro al capo e parlando di aborto, aiuti alle donne che partoriscono e schiavismo tra le altre cose.

L’artista aveva annunciato il 4 luglio di volersi proporre come possibile presidente degli Stati Uniti, presentando i documenti come affiliato del partito The Birthday Campaign. Poche ore fa, inoltre, aveva chiesto ai suoi follower si Twitter di firmare una petizione per poterlo inserire nella lista dei possibili candidati in South Carolina, tuttavia la sua richiesta non sembra verrà accolta a causa delle scadenze previste per i candidati indipendenti, già da tempo superate.

West ha usato parte del suo discorso per criticare Harriet Tubman, una delle figure più rispettate dell’America del XIX secolo. Attivista afroamericana, ha combattuto per l’abolizionismo della schiavitù e in seguito per il suffragio femminile. Tubman è conosciuta per la cosiddetta “Ferrovia Sotterranea” (in inglese: Underground Railroad), una rete informale di itinerari segreti e luoghi sicuri utilizzati dal XIX secolo dagli schiavi afroamericani per fuggire negli “Stati liberi” e in Canada con l’aiuto degli abolizionisti. Secondo West, tuttavia, la donna non avrebbe mai davvero liberato gli schiavi, “ma li avrebbe fatti lavorare per altri bianchi”.