“Non scrivo per compiacere gli altri” Vasco Rossi racconta la sua musica

04
Giu
2020
Pubblicato da:

Lavorando sulla nuova musica, annunciata ormai da tempo, Vasco Rossi racconta un po’ di se. Sui social l’artista spiega la sua filosofia artistica. Tanto amato quando “odiato” dal pubblico, il rocker di Zocca spiega che le sue canzoni non sono mai state scritte o pensate per l’amor di popolo.

“Non scrivo per compiacere gli altri” scrive Vasco su Instagram, in un post che sa di confessione con un leggero tono polemico contro quegli artisti che incidono canzoni in base ai periodi storici o a seconda di quello che accade nel mondo “Non ho mai pensato di scrivere canzoni provando a dire cose che piacessero per forza agli altri, soprattutto a quegli altri a cui ancora non ero arrivato. Non scrivo per compiacere, non sono interessato al mainstream. Dico quello che ho urgenza di dire. Scrivo per comunicare delle cose.”.

La musica come mezzo di comunicazione, scollegato però da eventi, situazioni e quello che il mercato discografico chiede. Questa la filosofia di Vasco Rossi, che nel 2017 ha festeggiato 40 anni di carriera con alle spalle milioni di dischi venduti, oltre 800 concerti e il record ancora imbattuto per Moderna Park.

Vasco sembra rimanere indifferente al giudizio della gente “E se alla gente non fossero piaciute, quando ancora non avevo un pubblico, quando ancora dovevo farmi conoscere, se non le avessero capite, o strada facendo avessero smesso di capirle, me ne sarei pure potuto tornare a casa, perché mica me lo ha ordinato il medico di fare questo mestiere qua. Ho sempre avuto questo principio. Sono sempre partito da qui.”

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui