Noemi “Nel 2014 il mio Sanremo ribelle”

04
Feb
2019
Pubblicato da:

Inizia il Festival di Sanremo e sui social torna il momento dei ricordi per tantissimi artisti che sul palco del Teatro Ariston ci sono saliti, una o tante volte. Noemi ripercorre le sue tappe “liguri” prima di salire al fianco di Irama ed accompagnarlo nella serata duetti.

Era il 2014 quando Noemi, dal look decisamente molto diverso rispetto a quello di oggi, gareggiava con il brano Bagnati dal soli, arrivando quinta nella classifica finale. La cantante riprende una foto di quella gara e commenta ridendo su Instagram “PERIODO PUNK”.

È successo anche a voi di sentirvi stretti nella vostra realtà? Nell’immagine che gli altri hanno di voi e dell’immagine che VOI avete di voi stessi?” scherza sui social condividendo questo scatto quasi dimenticato con i suoi fan “Il Sanremo del 2014 è stato quello della ribellione da ciò che gli altri si aspettavano da me e da ciò che IO mi aspettavo da me. Dopo Sono Solo Parole ho voluto sperimentare: mi sono trasferita a Londra per 3 anni dove è nato forse uno degli album che preferisco. 
Per me Made in London è stato il disco della sperimentazione; ho scritto la maggior parte dei brani ed ho sperimentato con importanti producer UK tutto quel sound che da lì a poco avrebbe investito il nostro paese”.

Noemi quest’anno sarà indirettamente protagonista al Festival, salirà per duettare con Irama, ma sulle sue spalle pesano oggi diversi Festival vissuti da protagonista: 2010 con Per tutta la vita, 2012 con Sono solo parole, 2014 con Bagnati dal sole e Un uomo è un albero, 2016 con La borsa di una donna e 2018 con Non smettere mai di cercarmi.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

PERIODO PUNK! È successo anche a voi di sentirvi stretti nella vostra realtà? Nell’immagine che gli altri hanno di voi e dell’immagine che VOI avete di voi stessi? Il Sanremo del 2014 è stato quello della ribellione da ciò che gli altri si aspettavano da me e da ciò che IO mi aspettavo da me. Dopo Sono Solo Parole ho voluto sperimentare: mi sono trasferita a Londra per 3 anni dove è nato forse uno degli album che preferisco. Per me Made in London è stato il disco della sperimentazione; ho scritto la maggior parte dei brani ed ho sperimentato con importanti producer UK tutto quel sound che da lì a poco avrebbe investito il nostro paese 😅 Conservo nel mio cuore le notti a zonzo per Camden Town dove ho conosciuto degli artisti pazzeschi e dove ho toccato con mano la realtà secondo cui quello che sei finisce inevitabilmente in quello che crei. E quello che ho creato l’ho portato con me sul palco di quel magnifico Sanremo. Auguro a tutti di avere il coraggio di perdersi per poi ritrovarsi nuovi e più forti. PS. Quanto è stiloso il capello MOD con rasatura a pelle sulle tempie e la collier alla Blade Runner?

Un post condiviso da NOEMI (@noemiofficial) in data:

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui