Neil Young, causa milionaria contro Spotify

Neil Young, causa milionaria contro Spotify

03
Gen
2018
Pubblicato da:

La società Wixen Music Publishing ha accusato il servizio di streaming più famoso al mondo di non pagare i diritti d’autore: il nome di Neil Young è faccia a faccia contro Spotify.

Wixen Music Publishing è una società americana con sede in California che gestisce i diritti d’immagine di tantissimi artisti, tra cui Neil Young. Proprio in difesa di questo, negli ultimi giorni è stata depositata una causa legale contro Spotify: l’accusa è di non aver pagato come da accordi i diritti d’autore per l’ascolto dei brani da parte degli utenti, e di aver utilizzato così liberamente i brani senza i necessari diritti di riproduzione.

Questa causa non è la prima che è stata aperta contro la piattaforma streaming: tutte si muoverebbero all’unisono in questa direzione di mancato pagamento.

Il testo dell’accusa Prima di entrare nel mercato americano Spotify ha acquisito i diritti lavorando con le etichette, ma per riuscire ad anticipare la concorrenza non ha raccolto le informazioni necessarie e di conseguenza non ha acquisito i diritti di molte composizioni”.

Da parte della controparte non sono ancora arrivate risposte ma, visti i precedenti, potrebbe arrivare ben presto un patteggiamento (milionario).

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui