Negramaro, dopo un periodo nero la rinascita con “Amore che torni”

17
Nov
2017
Pubblicato da:

La band torna oggi in tuta Italia con il nuovo disco Amore Che torni, considerato dal gruppo non solo un nuovo progetto discografico, ma un vero e proprio nuovo inizio.

Giuliano Sangiorgi assieme ai colleghi è stato intervistato da TgCom24 alla vigilia dell’uscita del nuovo disco, già anticipato da diverse settimane dal singolo Fino all’imbrunire. A questi ha confessato che tra di loro c’è stata una versa crisi, il cui nome giusto è scioglimento. Il motivo della crisi, quello del patratac, non è dato saperlo: “Forse era assuefazioni ad abitudini che rischiano di dare tutto per scontato, di non pensare a futuro come dovrebbe essere…”. Questo addio è durato un paio di mesi, nessuno di loro sapeva cosa sarebbe successo e se la band sarebbe tornata insieme. Così Giuliano Sangiorgi è volato a New York Sono scappato e ho trovato un posto grande in cui perdermi. Sul ponte, per la prima volta mi sono sentito solo. Era stato da poco eletto Trump, i discorsi sul muro mi hanno fatto sentire la solitudine dell’immigrato… Se fossimo stati troppo vicini a quel buco nero lo avremo risolto subito e di fronte a questa crisi abbiamo voluto crescere e capirci meglio. Oggi raccontiamo di un amore che non è finito e che è più forte.

Al suo ritorno aveva con se un nuova canzone, che non è però stata inserita nel disco; l’artista racconta come sia stata questa canzone la chiave della loro sintonia ritrovata “Al mio ritorno l’ho fatta sentire ad Andrea (Mariano, ndr), che subito mi ha rivelato di aspettare una figlia. Ci siamo abbracciati e da quel momento tutto è ripartito”.

Il sogno dei Negramaro continua con questo disco e con il tour del prossimo anno “Siamo partiti da una cantina di tre metri per tre e ora siamo pronti ad affrontare gli stadi. Vogliamo continuare a raccontare questa trasformazione”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui