“Musica che unisce” un vero successo, possibile bis?

02
Apr
2020
Pubblicato da:

La musica ha unito davvero! Grande successo l’altra sera per Musica che unisce su Rai1, la maratona musicale, senza pubblicità, messa in campo per raccogliere fondi per la Protezione Civile. Successo in tv ma anche sui social. Una pioggia di tweet emozionati ha accompagnato infatti la trasmissione. Tanto che #musicacheunisce è in vetta nelle tendenze in Italia.

Il progetto, ideato dalla manager musicale Marta Donà, ha visto l’adesione a titolo gratuito di tantissimi grandi nomi della musica come Andrea Bocelli, Tiziano Ferro, Cesare Cremonini, Diodato, Elisa, Marco Mengoni, Emma Marrone, Tommso Paradiso, Calcutta, Mahmood, e di sportivi come Andrea Dovizioso, Bebe Vio, Federica Brignone, Federica Pellegrini, Roberta Vinci, Valentino Rossi. 
Una maratona arricchita da performance nate ad hoc grazie ad un uso creativo della tecnologia, come quella tra Virginia Raffaele e Roberto Bolle, impegnati in una coreografia a distanza ripresa da smart-phone sulle note di ‘You can never can tell’ di Chuck Berry (come John Travolta e Uma Thurman in ‘Pulp Fiction’), o come il coro di studenti, ognuno da un luogo d’Italia diverso, che si è composto a scacchiera sullo schermo.

Plauso anche da critici e giornalisti. “La musica è l’unica cosa al mondo che fa solo ed esclusivamente bene. Senza controindicazioni”, ha scritto sui social il critico musicale di ‘Repubblica’ Gino Castaldo. “Siamo tutti nelle nostre case ma questa musica ci fa sentire tutti nella stessa casa. La forza prodigiosa delle canzoni popolari”, ha twittato il critico de ‘Il Giornale’, Paolo Giordano. Mentre per Claudia Rossi, giornalista del ‘Fatto Quotidiano’, quello di ieri sera è un ‘modello’ da cui prendere esempio per il futuro: “Certo la Rai, quando fa la Rai, ci tiene compagnia come nessuno. Netflix, Amazon Prime, Sky spiace dirvelo, ma su RaiUno quand’è così, noi siamo vicini #MusicaCheUnisce”, ha twittato.

Il successo del programma è stato tale che si vocifera un possibile bis entro la fine di questa quarantena. Ciascuno degli artisti che ha preso parte a questo progetto solidale continua dalla propria abitazione con video e dirette live a tenere compagnia a milioni di italiani, per questo motivo complici gli ascolti record registrati dalla Rai potrebbe essere che venga registrata un’altra puntata già entro la fine del mese di aprile.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui