Mogol contribuisce alle donazioni

Mogol contribuisce alle donazioni

07
Apr
2020
Pubblicato da:

Il presidente Siae, Mogol, fa un bilancio della situazione che vede drammatica per il mondo della musica e annuncia grandi cambiamenti per il futuro.

“Con il consiglio di gestione stiamo prendendo decisioni importanti. Avremo decurtazioni dell’80% sui diritti d’autore, in generale faremo fatica a rimetterci in piedi”. Così il presidente della Siae Mogol traccia un quadro della situazione.

L’uomo si trova attualmente in Umbria , dove sta trascorrendo la quarantena “Vivo in una zona abbastanza protetta, dove si sono registrati pochi casi di coronavirus, e ho la fortuna di stare in mezzo alla campagna, completamente isolato. Ma non esco di casa, bisogna stare attenti ed essere rigorosi nelle precauzioni, perché questo virus non perdona”.

Per testimoniare il suo legame con il territorio Rapetti ha deciso di contribuire, insieme ad un medico del posto, all’acquisto delle circa 2 mila 500 mascherine che il sindaco di Avigliano, Luciano Conti, ha stabilito vengano distribuite a tutti i residenti Insieme alla mia famiglia ci è sembrato il gesto più utile per aiutare in modo rapido e concreto la comunità”.

Chiuse tutte le attività del Centro europeo di Toscolano a data da destinarsi, nonostante i progetti importanti in cantiere anche con Rai1, nell’isolamento umbro l’autore si occupa della creazione di oli essenziali antivirali “Sono 20 anni che li uso – spiega -, io creo le formule e una signora del posto li miscela, ora sono in contatto con alcuni professori del policlinico Gemelli per fare delle prove anche sul Covid-19″.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui