Michele Bravi racconta il trauma vissuto dopo l’incidente dove ha ucciso una donna

20
Gen
2020
Pubblicato da:

Sono tornato a parlare e a cantare grazie all’amore e all’aiuto di alcuni specialisti” con queste parole Michele Bravi racconta per la prima volta tutto quello che ha vissuto dopo che, ormai quasi due anni fa, aveva ucciso a Milano una donna durante un grave incidente stradale.

L’artista è stato ospite a Verissimo e con Silvia Toffanin si è lasciato andare ad una profonda e dolorosa confessione. 

“Quando vivi un trauma cambia il tuo corpo e il modo di vedere le cose. Non riuscivo a sentire gli altri. Ero semplicemente da un’altra parte, avevo perso aderenza con il reale. Abituarsi all’assenza di suono, per me, che ho sempre raccontato quello che vivevo attraverso la musica, è stato molto difficile”, ha detto ricordando l’incidente in cui è stato coinvolto e nel quale è morta una donna e di quanto sia stato difficile ritrovare equilibrio.

Lo stesso Bravi era stato a Verissimo il 22 novembre 2018: quel giorno, dopo l’intervista (mai andata in onda) alla fine delle prove del tour tornando a casa, la sua vita è cambiata per sempre.

“Quando succede qualcosa di così traumatico non si può pensare di uscirne da soli. L’amore non basta. Serve un percorso terapeutico e farsi aiutare per trovare il coraggio di affrontare la situazione con uno specialista. Ho seguito un metodo clinico per il trattamento dei grandi traumi – l’EMDR – che mi ha salvato e mi ha fatto tornare a parlare e a sentire”.

Oltre agli specialisti, Michele Bravi ha ritrovato la sua passione per la musica grazie a Chiara Galizzo, collega ma soprattutto amica di lunga data con la quale è tornato sul palco per la prima volta “Lei ha protetto la mia voce quando non riuscivo a parlare. Chiara è un luogo bellissimo della mia vita”.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui