Max Gazzè per la musica “Torno sul palco ma rinuncio agli introiti”

02
Lug
2020
Pubblicato da:

Max Gazzè torna sul palco, con la sua musica per stare vicino al suo pubblico, contro la crisi che ha stravolto il mondo dello spettacolo e cercando a suo modo di aiutare i lavori di quell’ambiente. Le parole dell’artista sul Corriere della Sera sono un grande esempio di solidarietà.

“Torno sul palco e rinuncio alla mia paga: vengono prima musicisti e maestranze” dichiara a pochi giorni dal suo primo concerto dopo il lockdown, che con tutte le nuove regole di distanziamento sociale vedrà il pubblico più che dimezzato “Sarà un concerto regolare, con tutti i miei musicisti e con le maestranze che servono. Insomma, non sarò solo sul palco con il mio basso. Lavoreranno più persone possibili. Io rinuncio alla mia paga […] Se alla fine, dopo aver pagato tutti, rimane un rimborso spese per la benzina lo prendo volentieri. Ma non è importante”.

Max Gazzè è il primo artista che riapre la stagione musicale all’Auditorium Parco della Musica. Si inizia con Gazzè (2, 3, 4 luglio) poi seguiranno Le Vibrazioni (12/7), Nicola Piovani (15/7), Alex Britti (17-18/7), Irene Grandi (22/7), Diodato (25-26-27/7), Daniele Silvestri (1-2-3/8), Enzo Avitabile – Acoustic World (5/8), Gino Paoli e Danilo Rea (9/9), Colapesce e Dimartino (5/9), Marina Rei (7/9), Il Muro del Canto (8/9), Bungaro, Buonocore e De Souza (26/8), Latte e i suoi derivati (5 luglio), l’Orchestraccia (14/7), I Musici di Francesco Guccini con Neri Marcorè (20/7)

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui