Marco Masini compie 55 anni “Dissero che portavo sfortuna”

18
Set
2019
Pubblicato da:

Marco Masini spegne oggi 55 candeline. Nato a Firenze il 18 settembre 1964, il cantautore ha raggiunto un grande successo negli anni grazie alla sua musica ma ancora limpido rimane il ricordo di quando, sul palco di Sanremo, con il brano Vaffanculo rispose a chi cercava di frenare la sua carriera.

Nelle sue interviste l’artista, che oggi conta oltre sette milioni di copie vendute in tutto il mondo e decine di certificazioni, ha sempre ricordato quegli anni terribili.

“Dissero che portavo sfortuna – ricorda sempre l’artista – Mi sentivo disarmato. Il motivo più buio fu il 2001 quando arrivò una lettera al mio manager da una tv in cui dicevano: ‘Ci dispiace, il pezzo è molto bello, ma il suo artista emana energie negative’, e così la mia casa discografica mi rese il contratto e mi disse: ‘Abbiamo difficoltà a fare promozione e non abbiamo più budget per i tuoi progetti’. Io non credo nella cattiveria della gente. Per Mia Martini partì per un problema a un palco, per me a causa delle canzoni: chi non viveva quel momento e si disinteressava di un disagio generazionale mi ha indicato come un cantante negativo perché esprimevo dei concetti negativi. 
Fare vittimismo, non serve, bisogna essere lucidi, freddi e capaci di dimostrare il contrario e io conosco una sola regola, scrivere canzoni. 
La cosa migliore quando succede qualcosa che ti mette in difficoltà è credere nel domani perché se oggi sei in difficoltà domani non lo sarà, l’importante è che tu sappia programmare il modo per sorprendere il domani che arriverà” 

 

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui