Manco Mengoni: la sua confessione su passioni, solitudine e sesso

13
Mag
2016
Pubblicato da:

Cosa c’è di altro nella vita di un cantante oltre alla musica, che è assieme sia passione che lavoro? Per Marco Mengoni c’è il tennis, la solitudine e il sesso.

La passione per il tennis è, come la musica, presente in lui da sempre ma sia la musica che il tennis e il sesso in particolare sono cose “di testa”. Durante un’intervista rilasciata a Sport Week, Marco Mengoni si è raccontato non per il cantante che tutti conoscono ma per la persona che è in realtà una volta lontano dal palco scenico, raccontandosi soprattutto attraverso altri aspetti della sua vita.

Sono un sei e mezzo in tutto e poi credo che il tennis, come la musica, dipenda da come ti è andata la giornata, da quello che ti è successo. Una partita è come un concerto, come il sesso: è una cosa di testa.“.

Ma cosa c’è a nuora nella sua vita che lo accompagna, sia sul palco che fuori? La solitudine.

Io non mi sento solo, o almeno non più di qualsiasi altra persona, è una cosa che capita un po’ a tutti, no?! Viaggio molto ma ho la mia band, la mia crew, i miei fan. C’è una solitudine positiva, non di quelle tristi. Credo che per un tennista sia lo stesso, non so, dovrei intervistarne io uno per capire.“.

Alla fine dell’intervista la parte forse che tutti i suoi fan si chiedono, ovvero da dove e come nascono i testi delle sue canzoni. La risposta che Marco da è davvero inaspettata: “A letto, cinque minuti prima di addormentarmi. Cosa che in genere accade in due secondi, perciò ho sempre il telefono vicino per appuntarmi quello che mi viene in mente prima di crollare.“.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui