Malika Ayane elimina Michele. Rete in rivolta e pioggia di insulti “Sono amareggiata. Commenti bassi e violenti”

11
Ott
2019
Pubblicato da:

Quello di venerdì 11 ottobre dovrebbe essere un giorno importante per Malika Ayane eprchè vede l’uscita del suo nuovo singolo WOW. Eppure nella serata di ieri è andata in onda una puntata di X Factor dove la giudice ha eliminato un concorrente molto amato dal pubblico.

Il risveglio di oggi probabilmente l’ha passato a leggere la pioggia di insulti arrivati su tutti i suoi profili social, in seguito all’eliminazione dalla gara  del cantante di colore Michele, dal momento che tutte e cinque le sedie erano già occupate. La prima reazione è stata quella del pubblico in studio, dove tra i fischi e urla è intervenuto Samuel per alleggerire la tensione “Hai avuto molto più coraggio di me, vorrei farti un applauso”, ricordando che la stessa sorte era toccata a lui la settimana scorsa. Malika convinta della sua squadra ha poi spiegato “Caterina Caselli (la discografica dell’artista, ndr) mi ha insegnato che vince chi sbaglia di meno, le scelte giuste sono solo delle scelte meno sbagliate di altre, a volte

La storia non è finita li perché durante la notte gli utenti in rete si sono scatenati. La cantante questa mattina ha pubblicato le foto dei commenti, solo alcuni dei tantissimi ricevuti, per la sua decisione di ieri sera.

Parole violente alcune che lei commenta così Mi sono svegliata molto amareggiata leggendo parte dei commenti alla puntata di ieri. Tranne alcuni molto creativi nell’inadeguatezza, il livello di linguaggio e di pensiero é veramente basso. Basso e violento. Inaccettabile. Non si tratta di orgoglio ferito perché contestata ma di delusione per come ancora in molti confondano la critica con l’offesa e per come il livore divori certe persone e ne accechi l’intelligenza. Le sole parole che si possono utilizzare con leggerezza, sono quelle d’amore. Per le altre vi consiglio di ragionare con calma e sceglierle con cura. Sono una donna adulta e strutturata quindi vi concedo di sentirvi dei paladini della giustizia per avermi chiamata ‘cogliona’ o ‘puttana razzista’. se al mio posto ci fosse stata una persona fragile o delicata avreste potuto fare dei danni. Siate più responsabili, siate l’esempio positivo.”

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Mi sono svegliata molto amareggiata leggendo parte dei commenti alla puntata di ieri. Tranne alcuni molto creativi nell’inadeguatezza, il livello di linguaggio e di pensiero é veramente basso. Basso e violento. Inaccettabile. Non si tratta di orgoglio ferito perché contestata ma di delusione per come ancora in molti confondano la critica con l’offesa e per come il livore divori certe persone e ne accechi l’intelligenza. Le sole parole che si possono utilizzare con leggerezza, sono quelle d’amore. Per le altre vi consiglio di ragionare con calma e sceglierle con cura. Sono una donna adulta e strutturata quindi vi concedo di sentirvi dei paladini della giustizia per avermi chiamata ‘cogliona’ o ‘puttana razzista’. se al mio posto ci fosse stata una persona fragile o delicata avreste potuto fare dei danni. Siate più responsabili, siate l’esempio positivo .

Un post condiviso da Malika Ayane (@damalikessa) in data:

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più
Musictory utilizza YouTube API Services. Per info clicca qui